OGGI NASCEVA PIETRO FERRERO IL FONDATORE DELLA FERRERO. DAL NULLA CREO’ UN IMPERO

Il 2 Settembre del 1898 nasceva a Farigliano, Pietro Ferrero il fondatore dell’omonima azienda italiana. La sua storia descrive quella di molti imprenditori dell’epoca pre e post-bellica: sogni, , raggiungimento dell’obiettivo minimo sostenibile, capacita’ di adattamento, una stretta di mano conta piu’ di ogni altra cosa, impresa a conduzione familiare, alti valori morali. Nel 1940 apre una pasticceria a Torino, ma non ha fortuna nel paese della mole. Non si da’ per vinto e nel 1942 in piena seconda guerra mondiale apre ad Alba un piccolo laboratorio di Pasticceria con un idea che si rivelera’ vincente: creare dei dolci a prezzi contenuti ma gustosi e di qualita’ attraverso una formula ben congegnata che portera’ alla famosa crema di nocciole da spalmare sul pane.image_thumb[3]

Un clamoroso successo, economico e appetitoso, aumentano gli ordini, le forniture e il piccolo imprenditore e’…costretto a trovare nuova forza lavoro per ridurre i tempi di consegna del famoso prodotto. Il resto e’ storia, Pietro muore nel 1949 per infarto, (come poi succedera’60 anni dopo al povero nipote Pietro Junior, amministratore delegato durante una pedalata in Sud Africa), l’azienda viene gestita dal fratello Giovanni e la moglie; con il figlio Michele l’azienda viene resa internazionale, profitti al di la’ di ogni previsione che rendono merito e e  soddisfazione al suo predecessore, rendendo la Ferrero una Multinazionale tra le piu’ conosciute al mondo, piu’ di 19 stabilimenti in tutto il mondo, la Nutella ai primi posti dei piu’ famosi motori di ricerca, un Brand inconfondibile e fiore all’occhiello dell’Industria non solo dolciaria nel mondo. Profili come Pietro Ferrero nell’economia italiana  che sia di monito per tutti quei giovani imprenditori, che credono ancora di poter investire nella nostra Nazione tanto bistrattata, abbiano idee innovative per dare lustro alla propria realizzazione personale e del territorio da investire. Molti diranno che i tempi sono cambiati, i personaggi differenti e le problematiche ben diverse. Oggi giorno le lobby comandano il mercato, ma ognuno comanda il proprio destino i propri sogni e che ben venga qualcuno che apporti nuova linfa di idee per far ripartire il mercato italiano, che ne avrebbe urgentemente bisogno…La famosa frase di Steve Job, e’ terribilmente attuale..”Siate affamati, siate folli”.

Previous Pianura: l'alternarsi di due realtà. E la politica?
Next MAX RICHTER all’Arena Flegrea

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

AL MASCHIO ANGIOINO DI NAPOLI L’OTTAVA EDIZIONE DI “CORTISONANTI”

Sarà il Maschio Angioino di Napoli a ospitare, sabato 28 novembre 2017, l’ottava edizione di “CortiSonanti”, il festival internazionale del cortometraggio organizzato dall’associazione culturale AlchemicartS in collaborazione con l’Auditorium Caivano Arte/Gruppo Augusteo e 8MM Photo&Cinema Production, il sostegno

Officina delle idee

Marciano(PD):”Il voto dei cittadini campani alle scorse elezioni regionali, ha segnato il giudizio sull’operato del governo Caldoro. Vincenzo De Luca ha ristabilito le priorità”

“Il voto dei cittadini campani alle scorse elezioni regionali, ha segnato il giudizio sull’operato del governo Caldoro, segnando al centrodestra un ruolo di opposizione. Vincenzo De Luca, nei suoi primi

Officina delle idee

NAPOLI , LA CITTA’ DEI SETTE CASTELLI

La città partenopea era provvista di un sistema difensivo ben studiato e che poche città potevano vantare. Castel Capuano, Castel dell’Ovo, Castel Nuovo (Maschio Angioino), Castel Sant’Elmo, Castello del Carmine,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi