Omicidio Sacchi, si lavora all’ipotesi di un “finanziatore” che fornì i soldi per la droga

Potrebbe esserci una terza persona, un finanziatore che ha fornito a Giovanni Princi e Anastasia i 70mila euro per l’acquisto di 15 kg di droga. Ne sono convinti i pm della Procura di Roma che indagano sul contesto in cui si è consumato l’omicidio di Luca Sacchi. I magistrati lo scrivono nella richiesta delle 5 misure cautelari. E su questo potrebbero concentrarsi ora le indagini sull’omicidio avvenuto a Roma durante una compravendita di droga.

Sacchi, le persone coinvolte a vario titolo nellʼomicidio

“Da dove venisse, poi, il denaro, se raccolto dai giovani – scrivono i pm – o proveniente da un finanziatore che li aveva assoldati (come più probabile), non si può affermare con certezza”. Princi comunque “non è alla prima esperienza”. Per gli inquirenti inoltre “è inserito stabilmente in contesti criminali, in passato aveva concluso altri acquisti – si legge nella richiesta della Procura – si da essere definibile cliente degli spacciatori indagati, preserva le sue relazioni criminali non offrendo alcun contributo alle indagini benché l’ucciso fosse un suo amico dai tempi del liceo”.

 

Previous Napoli-Bologna: pian piano può tornare il sereno. Rientro di due big
Next Conte: "Il governo è saldo, lunedì spazziamo via le chiacchiere"

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Strasburgo: cerimonia per le vittime

Si è tenuta nella cattedrale di Strasburgo la cerimonia interreligiosa alla memoria delle vittime dell’attentato di martedì sera. Un momento intenso, in una cattedrale strapiena di gente, alla presenza del

ultimissime

«Lasciami stare, non mi devi più toccare». Sacerdote arrestato per abusi sessuali su bimba di 11 anni a Caserta

Non voleva più che il prete la molestasse, così ha registrato con il telefonino gli incontri tenuti col sacerdote nella canonica della parrocchia raccogliendo elementi rilevanti che hanno portato all’arresto dell’uomo. Ha

ultimissime

RAPINA IN UNA VILLA NEL CUORE DELLA NOTTE : AGGREDITA UNA DONNA

È caccia ai quattro malviventi che questa notte si sono accaniti contro il chirurgo Carlo Martelli, presidente della Anffas Onlus locale, e la moglie Niva Bazzan, aggrediti e legati intorno

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi