Omicidio Sacchi, si lavora all’ipotesi di un “finanziatore” che fornì i soldi per la droga

Potrebbe esserci una terza persona, un finanziatore che ha fornito a Giovanni Princi e Anastasia i 70mila euro per l’acquisto di 15 kg di droga. Ne sono convinti i pm della Procura di Roma che indagano sul contesto in cui si è consumato l’omicidio di Luca Sacchi. I magistrati lo scrivono nella richiesta delle 5 misure cautelari. E su questo potrebbero concentrarsi ora le indagini sull’omicidio avvenuto a Roma durante una compravendita di droga.

Sacchi, le persone coinvolte a vario titolo nellʼomicidio

“Da dove venisse, poi, il denaro, se raccolto dai giovani – scrivono i pm – o proveniente da un finanziatore che li aveva assoldati (come più probabile), non si può affermare con certezza”. Princi comunque “non è alla prima esperienza”. Per gli inquirenti inoltre “è inserito stabilmente in contesti criminali, in passato aveva concluso altri acquisti – si legge nella richiesta della Procura – si da essere definibile cliente degli spacciatori indagati, preserva le sue relazioni criminali non offrendo alcun contributo alle indagini benché l’ucciso fosse un suo amico dai tempi del liceo”.

 

Previous Napoli-Bologna: pian piano può tornare il sereno. Rientro di due big
Next Conte: "Il governo è saldo, lunedì spazziamo via le chiacchiere"

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

RENZI A NAPOLI:”IL SUD E’ DECISIVO PER FAR VINCERE IL SI. SI VOTA SU COSE CONCRETE.”

“Domenica non si vota sui massimi sistemi, si vota contro la burocrazia”. Il premier Matteo Renzi interviene a Napoli in una delle ultime tappe della campagna referendaria. “Non si vota né

ultimissime

SI CONCLUDE CON IL REGISTA GAETANO DI VAIO IL CICLO ”FILM THERAPY” PROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE LA MANSARDA NEL CARCERE DI POGGIOREALE.

A cura di Valentina Ventriglia e Maddalena De Rosa L’Associazione “La Mansarda” presieduta dal Samuele Ciambriello, promotore, da diversi anni, di eventi e progetti, ultimi “La lettura libera” e “I

ultimissime

UNIVERSIADI 2019: IL VILLAGGIO SPORTIVO ALLA MOSTRA D’OLTREMARE

 “Il villaggio all’interno della Mostra d’Oltremare? Penso sarebbe perfetto, qui si respira l’aria del campus universitario, per noi sarebbe una soluzione gradita“.   Così si è espresso  Jean Paul Clemencon, il

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi