Operatori del 118 di Napoli sventarono suicidio di una ragazza. Domani, mercoledì 25 luglio, riceveranno un riconoscimento ufficiale dal Consiglio regionale della Campania in sala Nassiriya

Il 23 maggio scorso avevano evitato il suicidio di una ragazza che minacciava di lanciarsi da uno dei cavalcavia a ridosso del Centro direzionale e del Carcere di Poggioreale a Napoli e, per questo motivo, i tre riceveranno un riconoscimento ufficiale dal Consiglio regionale della Campania.
Così come raccontato dall’associazione Nessuno tocchi Ippocrate che racconta, giorno per giorno, le aggressioni, ma anche le buone notizie che arrivano dalla sanità campana, soprattutto per quanto riguarda le emergenze, il primo a tentare un approccio fu l’autista soccorritore che convinse la ragazza a parlare con l’infermiera che le si avvicinò e riuscì a darle un abbraccio che ‘sciolse’ la ragazza che accettò le cure del medico presente e poi del personale del pronto soccorso del San Giovanni Bosco.
La consegna delle targhe al dottor Ferdinando Catuogno, all’infemiera Anna Lombardo e all’autista soccorritore Giosué Perna avverrà mercoledì 25 luglio alle 12 nella Sala Nassyria del Consiglio regionale della Campania. Saranno presenti la presidente del Consiglio regionale, Rosa D’Amelio, e il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, che ha chiesto la concessione del riconoscimento ufficiale ai tre operatori del 118 di Napoli.

Previous Auto, vendite Europa +5,1% a giugno
Next Vico Equense ottava edizione di Arte & Orto Km 0

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

CSM:LEGNINI,ARDITURO,ASCHETTINO E CANANZI DOMANI A NAPOLI

CSM: Vice Presidente Legnini con i Consiglieri Ardituro, Aschettino e Cananzi in visita agli Uffici giudiziari di Napoli e Napoli Nord   Il Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura

Qui ed ora

MOVIDA: DUE GIOVANI AGGREDITI E ACCOLTELLATI DA UNA GANG IN PIANA NOTTE A CHIAIA

Due giovani di 19 e 18 anni sono stati aggrediti e accoltellati da una gang di una decina di ragazzini in piena notte nella zona di  Chiaia, centro della  movida

Qui ed ora

ILARIA ESPOSITO(SEGR.GD DI NAPOLI):”Per ricostruire un dialogo tra i giovani democratici e i giovani di Napoli è fondamentale essere in strada. Dobbiamo essere interlocutori delle tante realtà (associative e non) che operano nei vari settori sui nostri territori.”

Il 15 luglio scorso si è svolto nel teatro “Maddaloni” di Massa di Somma il Congresso Metropolitano dei Giovani Democratici di Napoli, ” Tutto da vincere, niente da difendere”. Ho

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi