Papa Francesco : “Genitori non considerino insegnanti come avversari”

“La famiglia non apprezza più come un tempo il lavoro degli insegnanti, spesso malpagati, e questi avvertono come una fastidiosa invadenza la presenza dei genitori nelle scuole, finendo per tenerli ai margini o considerarli avversari”. Così si è espresso Papa Francesco  nell’udienza all’Associazione Italiana Genitori (Age): “Per cambiare questa situazione occorre che qualcuno faccia il primo passo vincendo il timore dell’altro e tendendo la mano con generosità. Per questo vi invito a coltivare e alimentare sempre la fiducia nei confronti della scuola e degli insegnanti”.

Gli insegnanti – ha proseguito il Pontefice  – sono come voi impegnati ogni giorno nel servizio educativo ai vostri figli. Se è giusto lamentare gli eventuali limiti della loro azione, è doveroso stimarli come i più preziosi alleati nell’impresa educativa che insieme portate avanti”. Il Pontefice ha anche sottolineato che “la vostra presenza responsabile e disponibile, segno di amore non solo per i vostri figli ma verso quel bene di tutti che è la scuola, aiuterà a superare tante divisioni e incomprensioni in questo ambito, e a far sì che sia riconosciuto alle famiglie il loro ruolo primario nell’educazione e nell’istruzione dei bambini e dei giovani”. “Se infatti voi genitori avete bisogno degli insegnanti – ha aggiunto -, anche la scuola ha bisogno di voi e non può raggiungere i suoi obiettivi senza realizzare un dialogo costruttivo con chi ha la prima responsabilità della crescita dei suoi alunni”. Nell’educazione scolastica, ha concluso il Papa, “non deve mai mancare la collaborazione tra le diverse componenti della stessa comunità educativa”

 

Previous Inps, crollo richieste cig,luglio -57,4%
Next MATTARELLA DIFENDE L'UE :"LE ISTITUZIONI DEVONO LAVORARE INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DEI CITTADINI "

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

LE MERAVIGLIE DI NAPOLI : APRONO I SOTTERRANEI DELLA CERTOSA DI SAN MARTINO

Non è possibile quantificare l’enorme patrimonio culturale che Napoli possiede, forse è più facile definirla come un museo a cielo aperto. Molti dei tesori della nostra città, purtroppo, non vedono

Officina delle idee

Napoli: tra i luoghi Storici e la musica si dirama la passeggiata tra stile liberty e bel canto

Una passeggiata tra il liberty e il bel canto è quella che vi propone per il 25 aprile 2018 l’Associazione Culturale Noi per Napoli in collaborazione con Inscena Nuovo Teatro Sancarluccio. Una passeggiata

Officina delle idee

Tutto inizia nel lontano 1998: 170 lavoratori vengono inseriti nell’organico di Ipercoop Avellino che apre il 14 luglio dello stesso anno.

Tutto inizia nel lontano 1998 dopo una lunga serie di test psicoattitudinali… 170 lavoratori vengono inseriti nell’organico di Ipercoop Avellino che apre il 14 luglio dello stesso anno. Da allora,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi