Parigi, Gilet gialli in piazza, scontri e saccheggi. In fiamme palazzo, 11 feriti.Black bloc in azione, centinaia in arrivo a Parigi, 44 fermi.

Riparte infuocata la protesta dei Gilet gialli. Un’inversione di tendenza netta dopo settimane di calma e di manifestazioni con poche centinaia di persone. “Non si tratta né di manifestanti né di casseur, questi sono solo assassini”: questo il commento del ministro dell’Interno all’incendio di un palazzo, partito dalle fiamme appiccate durante i disordini sugli Champs-Elysees all’agenzia di una banca. Undici persone sono rimaste ferite, in modo non grave. Una donna con il bambino, rimasti intrappolati al secondo piano, sono stati salvati in extremis dai pompieri.

Riparte infuocata la protesta dei Gilet gialli. Un’inversione di tendenza netta dopo settimane di calma e di manifestazioni con poche centinaia di persone. “Non si tratta né di manifestanti né di casseur, questi sono solo assassini”: questo il commento del ministro dell’Interno all’incendio di un palazzo, partito dalle fiamme appiccate durante i disordini sugli Champs-Elysees all’agenzia di una banca. Undici persone sono rimaste ferite, in modo non grave. Una donna con il bambino, rimasti intrappolati al secondo piano, sono stati salvati in extremis dai pompieri.

L’edificio appare ora completamente devastato. Altri incendi sono stati appiccati nella zona degli Champs-Elysees, molti gilet gialli vagano per la città, altri restano nella zona dell’Arco di Trionfo nonostante la pioggia di gas lacrimogeni di cui la polizia fa uso per tenere a bada i casseur. Le persone fermate sono 82, secondo quanto reso noto dalla polizia. Saccheggiato anche un negozio Bulgari.

Gilet gialli, primi scontri sugli Champs-Elysees

Una nuova scena di estrema violenza, ripresa oggi durante gli scontri a Parigi, circola su Internet: tre automobili con agenti di polizia che si spostavano per un’emergenza sono state bersaglio di bastonate da parte di manifestanti in margine alla protesta dei gilet gialli. Armati anche di cartelli stradali divelti, gli assalitori hanno costretto le auto – che non avevano insegne della polizia all’esterno – a indietreggiare e darsi poi alla fuga.

“Non si tratta né di manifestanti né di casseur, questi sono solo assassini”: questo il commento del ministro dell’Interno all’incendio di un palazzo, partito dalle fiamme appiccate durante i disordini sugli Champs-Elysees all’agenzia di una banca. Undici persone sono rimaste ferite, in modo non grave. Una donna con il bambino, rimasti intrappolati al secondo piano, sono stati salvati in extremis dai pompieri.

Parigi divisa in due: ancora guerriglia per i gilet gialli sugli Champs-Elysées, dove diverse boutique vengono ancora prese d’assalto e incendiate al tramonto; calma a République per la marcia sul clima, dove si registrano 45.000 partecipanti, il triplo dei gilet gialli in tutta la Francia. Secondo la prefettura, i gilet gialli a Parigi sono oggi 10.000, 14.500 in tutta la Francia. I fermi nella capitale, dove le violenze sono cominciate alle 11 stamattina, sono almeno 151.

Previous Sanità, De Luca: “Istituto Pascale, vergogna nazionale l’esclusione dai Fondi di Ricerca” Il governatore campano: “decisione incomprensibile”.
Next SERIE A, ANTICIPI DELLA 28ESIMA GIORNATA :SHOW DELLA SAMPDORIA. SUCCESSI SALVEZZA PER SPAL, BOLOGNA E CAGLIARI

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

COPPA ITALIA ,JUVENTUS-MILAN :4-0 . BIANCONERI INSAZIABILI .QUARTO TROFEO CONSECUTIVO PER LA VECCHIA SIGNORA

La Juventus conquista la Coppa Italia 2017-18! All’Olimpico , i bianconeri travolgono il Milan con il risultato di 4-0 conquistando il 13esimo trofeo della storia del club bianconero . Un

ultimissime

NEL CASTELLO DI LIMATOLA PRENDE IL VIA LA TERZA EDIZIONE DEL MEETING DI ALTERNATIVA POPOLARE, GIOACCHINO ALFANO:” AFFRONTEREMO LA QUESTIONE DELLA COSTRUZIONE DI UNA NUOVA REALTA’ POLITICA, IL POLO DI CENTRO CHE FARA’ DA AGO DELLA BILANCIA NELLA PROSSIMA STAGIONE POLITICA DI CUI CI CANDIDIAMO AD ESSERE I PROTAGONISTI”

“Portiamo avanti con decisione e convinzione il nostro progetto di riunire i moderati per aggregare sotto un unico cappello la maggioranza degli italiani. Se dovessimo misurare la nostra capacità dall’aggressione

ultimissime

Secondo giro di consultazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella: il  confronto tra partiti non ha dato dei progressi

E’ terminato  con le alte cariche istituzionali il secondo giro di consultazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella per formare il nuovo governo. Il primo  a salire al Quirinale il presidente emerito Giorgio Napolitano. “Come rappresentanti

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi