PARIOTA:”CHI VIENE A VIVERE IN ITALIA DEVE SAPERE E RISPETTARE CHE SIAMO UNO STATO LAICO.”

Possiamo immaginare cosa abbia provato la 14enne originaria del Bangladesh, residente a Bologna, quando la madre le ha rasato i capelli per “punirla” del suo rifiuto di indossare il velo.

“Non mi riconosco più” avrebbe raccontato in lacrime alla Preside della scuola che prontamente ha chiamato i Carabinieri. La Procura di Bologna ha poi allontanato dai genitori la ragazza e le sue sorelle configurando un tipico caso di maltrattamenti verso la prole.

La decisione della Procura di Bologna è ineccepibile e sacrosanta. Forse, come qualcuno ha scritto, siamo in presenza di un puro autoritarismo familiare che giudica alcuni comportamenti “troppo occidentali”; e può anche darsi che – come ha precisato il presidente dell’Unione delle comunità islamiche italiane in segno di solidarietà con la ragazza – obbligare al velo non ha nulla di religioso.

Solo che qui non importa stabilire quanto pesi la religione. Qui interessa rimarcare un concetto semplice e chiaro da far metabolizzare alla svelta a coloro che decidono di vivere in Italia: il nostro è uno Stato laico e non confessionale, che pratica l’accoglienza, ma che esige il rispetto delle leggi e dei principi democratici. E questi principi nessuno ha il diritto, con le parole e con le azioni, di metterli in discussione.

Previous CRISCUOLO:"IL PERICOLOSO STRUMENTO DELLE DELEGHE METROPOLITANE E LE RAGIONI DEL GOVERNATORE DE LUCA."
Next IL CORAGGIO DEL FUTURO.TORRE ANNUNZIATA TRA MEMORIA,VERITA' E RACCONTO.

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

A Vallo della Lucania (SA) un tributo a PINO DANIELE

Quello di Pino Daniele è un nome che riesce, da sempre, ad accontentare un pubblico vastissimo, dai musicisti duri e crudi agli ascoltatori di musica easy-listening, dagli amanti della musica cantata in

Officina delle idee

Napoli, isola pedonale di via Scarlatti al Vomero, Capodanno: “Subito il restyling”

“ A oltre 20 anni dalla nascita, dal momento che vide la luce alla fine del lontano 1999, l’isola pedonale di via Scarlatti, nel quartiere Vomero, necessità oramai di urgenti

Officina delle idee

RIFIUTI E IGNORANZA

Le parole di Salvini sui termo-valorizzatori hanno riaperto un dibattito surreale sulle tecnologie per il trattamento e l’eliminazione dei rifiuti .C’è da  chiarire subito un equivoco,lessicale : Di Maio ,Costa

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi