Pasqua e 1 maggio, megaponte per 10 milioni di italiani

Per le ormai festività di Pasqua ,che andranno dal 25 aprile e 1 maggio quasi un quarto degli italiani faranno una vacanza, precisamente il 22%, con una durata media di 4 giorni.

Roma, Firenze e Venezia sono le mete preferite ma sono amate anche Palermo, Napoli e Lecce, mentre Matera continua a restare in classifica. A livello europeo buone perfomance di Madrid, seguita da Barcellona, la Francia, Londra e Praga. Nel lungo raggio si distinguono il Mar Rosso e i Caraibi, in particolare Cuba. Lo rileva l’osservatorio di Confturismo Cofcommercio con l’Istituto Piepoli.   La principale motivazione di viaggio è quella di visitare musei, monumenti o mostre ed è per questo motivo che sono proprio le città d’arte che concentrano il 45% delle preferenze.

Previous Linee guida Ue su Intelligenza Artificiale, l'uomo al centro
Next AL GAMBRINUS DI NAPOLI LA PASTIERA PIU' GRANDE DEL MONDO. LOPA: LA PASTIERA NAPOLETANA COME SIMBOLO DELLA VALORIZZAZIONE DELLA PASTICCERIA PARTENOPEA,MA SOPRATTUTTO DIMENSIONE IDENTITARIA DEL POPOLO NAPOLETANO

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

MARIO COPPETO:”TRASPORTI,IL POTERE DEL POTERE. ANM E’ IN GRAVE DIFFICOLTA’ PERO’…”

Fa un certo effetto, in piena calura estiva, sapere che la Regione Campania stanzia 18 milioni di € per consentire l’avvicendamento di lavoratori del trasporto. Apparentemente è una buona notizia,

ultimissime

PERU’, PAPA FRANCESCO: ” ALTRE TEMPESTE POSSONO SFERZARE QUESTE COSTE E LA VITA DEI FIGLI DI QUESTE TERRE. SI CHIAMANO VIOLENZA ORGANIZZATA, COME IL SICARIO E L’INSICUREZZA CHE ESSO CREA”

“Altre tempeste possono sferzare queste coste e, nella vita dei figli di queste terre, hanno effetti devastanti. Tempeste che ci interpellano anche come comunità e mettono in gioco il valore

ultimissime

MUORE IL MONSIGNOR ANTONIO RIBOLDI , VESCOVO EMERITO DI ACERRA

E’ morto il monsignor Antonio Riboldi, per tutti don Antonio, vescovo emerito di Acerra (Napoli).  Il decesso è avvenuto all’alba, a 94 anni, a Stresa, in Piemonte, presso la casa dei

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi