POMPEI: ALGERINO IN CONTROMANO: ALLARME!

Lunedì scorso un algerino dopo aver rubato un’auto ha sfrecciato per alcuni chilometri in contromano nei pressi del santuario di Pompei (NA). Questo gesto rievoca i brutti fantasmi del terrorismo e per questo adesso in Campania è allarme. Questa è la sentenza scritta dal giudice per la condanna di Othman Jridi, 21 anni, giudicato martedì per direttissima.

I magistrati stanno valutando se trasmettere gli atti alla pool antiterrorismo della procura di Napoli. Il giovane, sul quale pendono due provvedimenti di espulsione emessi in Italia e Francia, è stato condannato a due anni e otto mesi di carcere per furto di auto e false dichiarazioni. Lunedì i carabinieri, avvisati dai vigili urbani che lo avevano sorpreso in auto davanti alla basilica, lo hanno bloccato mentre tentava di nascondersi su un bus. Durante l’udienza ha recitato una litania in arabo e ammesso l’assunzione di sostanze psicotrope prima di mettersi alla guida “per sentirsi più vicino ad Allah”.

Dagli accertamenti è emerso che l’auto, una Panda, era stata rubata a Terzigno, nel Vesuviano, alle 14 di lunedì. Alle 16 dello stesso giorno il giovane si è recato a Pompei dove, a bordo della vettura, ha percorso via Lepanto (strada che porta davanti alla basilica) fino ad arrivare in piazza Bartolo Longo, senza trovare ostacoli alla percorribilità delle automobili (fioriere e transenne) rimossi per agevolare l’allestimento di un palco per la via Crucis pasquale.

Enrico Esente

Previous M5S E LEGA: SI TRATTA PER IL VERTICE
Next ITALIA , LE PAROLE DI COSTACURTA :"IL 20 MAGGIO SAPRETE CHI SARA' IL NUOVO CT "

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Domatore di un circo Orfei ucciso da una tigre. A Triggiano, provincia di Bari. L’uomo stava provando spettacolo

Un domatore di un circo Orfei, Ettore Weber, di 61 anni, è stato azzannato da una tigre ed è morto poco dopo per le ferite riportate. E’ successo in serata

Qui ed ora

Ambiente,Malerba e Viglione, M5S: Cave e attività estrattive, esplodono le ambiguità della maggioranza e Giunta De Luca

“Non riusciamo a capire la posizione della Giunta De Luca e della maggioranza quando si parla di cave e di attività estrattive. Equivoci e ambiguità che puntualmente riemergono quando il

Qui ed ora

Lite tra coniugi, muore il fratello della moglie

Un uomo di 53 anni è morto per le conseguenze di una lite familiare a Giugliano. Il cognato è stato fermato con l’accusa di omicidio preterintenzionale, e  tutto è iniziato

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi