PORTICI: AL TEATRO DE FILIPPO VA IN SCENA LO SPETTACOLO SULLA LEGALITA’ DAL TITOLO “VENERDI’ 17”

Lello Genovese, attore e regista napoletano della compagnia dell’Associazione Culturale “Tra Palco e Realtà”, sabato 13 e domenica 14 gennaio 2018, porterà in scena al Teatro De Filippo di Corso Umbertoa Portici, lo spettacolo dal titolo “Venerdi 17”.

Si tratta di un testo scritto in chiave comica da Antonio Grosso, che offre però diversi spunti di riflessione sulla legalità. La storia è ambientata in una parrocchia abbandonata di  un quartiere malfamato che viene rilevata da due preti (uno dei protagonisti è l’attore Pino Beato) e che cercano di metterla a posto. La storia è, in parte, ispirata alla vita di don Pino Puglisi e don Peppe Diana, i sacerdoti assassinati dalla camorra e dalla mafia. Una sottile vena di amaro, quindi, si mescola a tanto divertimento e ilarità pur regalando un messaggio molto forte.

Portiamo in scena questo spettacolo ormai da due anni – spiega Pino Beato, attore  della compagnia –. Uno spettacolo che ci ha catturati da subito fin dalla prima lettura perché è uno spettacolo molto divertente pur trattando un tema molto serio come la legalità. Uno spettacolo che ci fa comprendere il significato dell’importante valore come il riscatto sociale” .

 

Previous UN PARCO TECNOLOGICO NASCERA' A PECHINO, SARA' IL PRIMO AL MONDO
Next ITALIA , APPUNTAMENTO PER I MONDIALI INDOOR PER GLI ATLETI AZZURRI

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

I crocifissi di oggi

Le carceri napoletane e i paesi africani sono le “croci” del nuovo millennio. Storie che si incrociano con in mezzo gli ultimi degli ultimi, emarginati dalla nostra società e abbandonati

Officina delle idee

LUIGI DE MAGISTRIS E IL SUO NON RISOLTO CONFLITTO CON L’AUTORITA’ ED IL POTERE.

“La Gloriette” fa discutere, non solo per la recente visita dei reali di Inghilterra. La storia rispetta tutti gli archetipi di genere del made in Italy: un bene confiscato alla

ultimissime

DISTRIBUZIONE DEL REDDITO E DEMOCRAZIA.SE SI METTESSE IN CAMPO TUTTA LA FORZA DELLA SINISTRA DEMOCRATICA E RIFORMISTA.

Cosa rendeva le piccole città greche così forti da sconfiggere il potente impero persiano? Era quello che Erodoto definiva ” un regime di uguaglianza” . Espresso in termini moderni si

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi