Potere alle donne: Merkel, von der Leyen e Lagarde l’Europa sarà nelle loro mani

Ieri eri come oggi, avere coraggio significa per una donna pensare e scegliere con la propria testa, anche attraverso un silenzio nutrito di idee.  Per decenni le donne sono state relegate al ruolo di donne, mogli e madri e indicate come il sesso debole, bisognose della protezione (soprattutto economica) dell’uomo. Fino a poco tempo fa, potevano sperare che il matrimonio fosse l’unica realizzazione della propria vita. Poche decidevano di dedicarsi agli studi per esempio e/o di costruirsi una carriera. I traguardi raggiunti oggi erano, allora impensabili, ricoprono cariche rilevanti, sono indipendenti economicamente e non hanno più bisogno del matrimonio per avere un futuro.

Basti pensare che dal 1 luglio, i destini dei 500 milioni di cittadini europei oggi sono nelle mani di tre donne. Si miei cari lettori, avete capito bene, una vera troika europea, ma la realtà è che si tratta di una sola, Angela Merkel, dato che le altre due, von der Leyen (tedesca) e Lagarde (francese) devono il loro ruolo ad Angela, da Angela sono controllate e ad Angela fanno riferimento. La Merkel ha fatto bene a sceglierle, perché fin qui le donne di grande potere hanno dimostrato – salvo poche eccezioni, di saper essere più zelanti degli uomini nell’obbedire al proprio dante causa. Per le donne, infatti, spesso il potere coincide con il ruolo che hanno, anziché con il contenuto e le potenzialità che esso consente.

Succederà nel momento di massima torsione delle economie continentali, ma anche nell’attimo della svolta e di molte altre “prime volte”: per la prima volta, con i Recovery Fund, l’Unione affronta in modo solidale un’emergenza; per la prima volta fa cadere i vecchi vincoli di bilancio congelando i famigerati Parametri di Maastricht; per la prima volta tenta un’operazione di riconnessione, anche sentimentale, con le pubbliche opinioni nazionali, mettendo un enorme massa di denaro a disposizione di un’”altra idea” di Europa, meno egoista e burocratica.
Previous Le ceneri di Fido nella tomba del padrone
Next Caritas: 450mila richieste durante lockdown, 34% da nuovi poveri

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

GLOBULI AZZURRI , NAPOLI: TRA EMOZIONI , RECORD E RIMPIANTI !

“La prima grande mossa è stata riconfermare il nucleo storico del Napoli sarriano con i rinnovi contrattuali di Insigne ,Mertens e Koulibaly .Sarri è il valore aggiunto ed il Napoli

ultimissime

MONDIALI : VITTORIA SOFFERTA PER LA FRANCIA ! ARGENTINA FERMATA DALL’ISLANDA

Grandissime emozioni  e molte sorprese nella terza giornata del Mondiale con tante conferme e qualche risultato inaspettato . La giornata è iniziata con la vittoria sofferta della Francia contro l’Australia

ultimissime

PD, ENZA AMATO:”LO STALLO POLITICO E’ ASCRIVIBILE ALLA SCOMPARSA DI QUASI TUTTI I PARTITI CHE FA PREVALERE EVIDENTEMENTE IL POPULISMO DANDO RISALTO MEDIATICO AD UNA CANDIDATURA COME QUELLA DI DI MAIO”

“Lo stallo politico è ascrivibile alla scomparsa di quasi tutti i partiti tradizionali  che fa prevalere evidentemente il populismo dando risalto mediatico ad una candidatura come quella di Di Maio.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com