PREVENIRE IL CYBERBULLISMO NEGLI ADOLESCENTI, GRAZIE ALL’AIUTO DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE, OGGI E’ POSSIBILE

Bisogna prevenire il cyberbullismo negli adolescenti, grazie all’ intelligenza artificiale. E’ l’obiettivo de progetto europeo Creep, che prende origine in Trentino, ma che è stato promosso e finanziato da Eit Digital e coordinato dalla Fondazione Bruno Kessler di Trento.

Il progetto intende sviluppare tecnologie e soluzioni avanzate di intelligenza artificiale per l’individuazione precoce e la prevenzione degli effetti del cyberbullismo tramite il monitoraggio dei social media e l’adozione di tecnologie motivazionali (chatbot).

La sperimentazione ha già mosso i primi passi in alcune scuole medie di Trento. In particolare un software di analisi semantica, che aiuta ad analizzare i profili social (come preme per  Instagram) grazie all’intelligenza artificiale, monitora le interazioni più critiche e individua la caratteristiche dei profili più a rischio; mentre un chatbot, strumento di messaggistica che sarà integrato con le App già in uso, potrà fornire in maniera automatica un primo supporto per capire come comportarsi e chi poter contattare in casi a rischio.“Ci sono molti player sul mercato, ma nessuno di essi ha messo a punto qualcosa di paragonabile a quello su cui stiamo lavorando noi. Stiamo creando uno strumento che comprende sia la diagnosi precoce delle molestie online, tramite il monitoraggio delle conversazioni sui social media, sia un chatbot, un assistente virtuale dotato di intelligenza artificiale che fornisce consigli ai teenager su come comportarsi “ così spiega Enrico Maria Piras, ricercatore della Fondazione Bruno Kessler e coordinatore del progetto. Quindi il male dei nostri giorni, verrà combattuto grazie alla risorsa che oggi abbiamo e che sta invadendo ogni aspetto della vita umane, quale l’intelligenza artificiale.

Previous Necco, D’Amelio: "Profondo cordoglio del Consiglio regionale"
Next NAPOLI, LE PAROLE DI KOULIBALY:" ABBIAMO UN GRUPPO FORTE! ORA TESTA AL GENOA "

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

PAPA FRANCESCO AI BUDDISTI:” LE TRADIZIONI SPIRITUALI INDICANO CHE ESISTE UNA VIA PER LA “GUARIGIONE” IN TUTTO IL MONDO”

Papa Francesco si è rivolto ai buddisti, nel suo viaggio in Myanmar  dichiarando che: “Le tradizioni spirituali indicano che esiste una via per la “guarigione” e, non solo in Myanmar, ma

Officina delle idee

L’anno che verrà: il Sud e l’Irpinia nei numeri del rapporto Svimez

di Ciriaco Milano Caro amico ti scrivo, perché, come cantava Lucio Dalla, da quando sei partito c’è una grossa novità: l’anno vecchio è finito ormai, ma qualcosa ancora qui non

Officina delle idee

REFERENDUM: CON GLI SLOGAN NON SI SOGNA (E NON SI COMUNICA)

SE QUELLI DEL NO HANNO DECISO DI PERDERE, CONTINUINO A MANDARE IL LEADER LEGHISTA IN TV A RIMEDIARE BRUTTE FIGURE CON LA BOSCHI Il confronto tra il leader della Lega

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi