Prezzi: Istat, inflazione aprile sale all’1,1%

Il tasso di inflazione ad aprile sale all’1,1% ad aprile dall’1% di marzo, secondo i dati dell’Istat, che ha confermato le stime preliminari. L’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta anche dello 0,2% rispetto al mese precedente. La lieve accelerazione è dovuta ai “ponti” tra la Pasqua e la festa della Liberazione. A trainare sono le dinamiche dei prezzi dei trasporti (da +0,5% di marzo a +2,8%), dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona e dei beni energetici non regolamentati.

A contenere queste accelerazioni sono il netto rallentamento dei prezzi dei beni energetici regolamentati (da +7,8% a +4,3%) cui si aggiunge quello più contenuto dei prezzi dei beni alimentari non lavorati (da +1,9% a +1%) e lavorati (da +0,7% a -0,1%).

Sia l'”inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, sia quella al netto dei soli beni energetici accelerano lievemente, rispettivamente da +0,4% a +0,6% e da +0,6% a +0,7%. L’inflazione acquisita per il 2019 è +0,6% per l’indice generale e +0,4% per la componente di fondo.

Anche la crescita congiunturale dell’indice generale è dovuta per lo più ai prezzi dei servizi relativi ai trasporti (+2,5%), dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+1,7%) e dei beni energetici non regolamentati (+1,4%).

Previous Allegri e Juve addio dopo 5 anni. I possibili successori
Next L’Infinito di Leopardi: il manoscritto a Casalnuovo di Napoli

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

ADRIANA TOCCO, RICORDO AGLI STUDI FILOSOFICI: PRESENTE ANCHE NAPOLITANO

“Una donna forte, straordinaria, che si è battuta per leggi giuste”. Con queste parole Rosa D’Amelio, presidente del Consiglio regionale della Campania, ricorda Adriana TOCCO, garante dei diritti dei detenuti

Economia e Welfare

Carrefour e Tesco si alleano per “sfruttare il loro potere d’acquisto” nei confronti dei fornitori e tagliare i costi

Carrefour e Tesco si alleano per “sfruttare il loro potere d’acquisto” nei confronti dei fornitori e tagliare i costi. Lo hanno annunciato i due colossi della distribuzione che insieme hanno

Economia e Welfare

Sanità, Ciarambino,M5S: “ASL di Benevento fuori controllo, atto aziendale più volte bocciato. Depositata nostra interrogazione”

“L’attuale Direttore Generale dell’Asl di Benevento, dott. Picker, in 18 mesi di gestione non ha ancora prodotto un atto aziendale in grado di superare il vaglio della Regione Campania, insomma

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi