Prezzi: Istat, inflazione aprile sale all’1,1%

Il tasso di inflazione ad aprile sale all’1,1% ad aprile dall’1% di marzo, secondo i dati dell’Istat, che ha confermato le stime preliminari. L’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta anche dello 0,2% rispetto al mese precedente. La lieve accelerazione è dovuta ai “ponti” tra la Pasqua e la festa della Liberazione. A trainare sono le dinamiche dei prezzi dei trasporti (da +0,5% di marzo a +2,8%), dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona e dei beni energetici non regolamentati.

A contenere queste accelerazioni sono il netto rallentamento dei prezzi dei beni energetici regolamentati (da +7,8% a +4,3%) cui si aggiunge quello più contenuto dei prezzi dei beni alimentari non lavorati (da +1,9% a +1%) e lavorati (da +0,7% a -0,1%).

Sia l'”inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, sia quella al netto dei soli beni energetici accelerano lievemente, rispettivamente da +0,4% a +0,6% e da +0,6% a +0,7%. L’inflazione acquisita per il 2019 è +0,6% per l’indice generale e +0,4% per la componente di fondo.

Anche la crescita congiunturale dell’indice generale è dovuta per lo più ai prezzi dei servizi relativi ai trasporti (+2,5%), dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+1,7%) e dei beni energetici non regolamentati (+1,4%).

Previous Allegri e Juve addio dopo 5 anni. I possibili successori
Next L’Infinito di Leopardi: il manoscritto a Casalnuovo di Napoli

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Detenuti in ospedale e subito dimessi, la protesta del Segretario regionale USPP Ciro Auricchio :”Evitare che siano messi in uscita detenuti, anche pericolosi, senza fondata urgenza sanitaria”

Troppi detenuti inviati d’urgenza presso ospedali e altri luoghi di cura e che poi fanno rientro nell’istituto di pena dopo breve tempo, molto spesso nella stessa giornata, mettendo cosi’ in

Economia e Welfare

Acqua, D’Amelio: L’Irpinia non può subire un torto così grave, in contatto con Paris e Famiglietti per tutelare le sorgenti

“Condivido la preoccupazione del presidente Vincenzo De Luca rispetto all’emendamento alla Finanziaria presentato alla Camera che tenta di trasferire alla Puglia la gestione delle sorgenti di Caposele. L’Irpinia è da

Economia e Welfare

“LE ISTITUZIONI DEVONO RISCOPRIRE L’IMPEGNO DEL SERVIZIO, NON QUELLO DEL COMANDO”

Sabato c’è stata la visita di Papa Francesco a Napoli. Sono tanti i luoghi della città in cui il Santo Padre è stato, e tante le parole di speranza e

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi