Prezzi mascherine calmierati solo nella metà dei negozi

Mascherine chirurgiche a prezzo calmierato solo nel 45% dei punti vendita, guanti di lattice quasi introvabili l’obbligo di indossarli nei negozi. Emerge dall’indagine del Centro Studi nazionale Ircaf realizzato in farmacie e supermercati di 20 città capoluogo di regione, che ha anche valutato la spesa di 75 euro al mese per ogni singolo nucleo familiare per l’acquisto delle protezioni. L’indagine poi ha rilevato che solo nel 61% dei punti vendita si trovano mascherine chirurgiche monouso o usa e getta: il 16% è messo in vendita al prezzo medio nazionale di 1,29 centesimi di euro (tre settimane fa alla prima Indagine nazionale era a 1,59 centesimi di euro), mentre il 45 % sono acquistabili al prezzo calmierato di 0.61 centesimi di euro. Mediamente, nel comparto farmacie le mascherine a prezzo controllato sono presenti nel 53% del campione, cioè in una su due, mentre si trovano solamente in un supermercato su tre, “segno che l’approvvigionamento attuale non soddisfa ancora pienamente la domanda crescente”. Per quanto riguarda i guanti di lattice, si legge nel report, “il dato che emerge è sconfortante”: solo nel 15% dei punti vendita sono reperibili (15 % farmacie e 12% supermercati). Il prezzo medio è di 0,57 euro al paio, ma l’analisi dei dati mostra forti differenze (0,89 euro nelle farmacie e 0,42 euro nei supermercati).

Italiani pronti a fare shopping ma in sicurezza – Dopo i mesi di lockdown gli italiani desiderano tornare a fare shopping nei negozi ma chiedono sicurezza e igiene prima di tutto. E’ quanto emerge da un’indagine di Gfk che mette in luce le nuove aspettative dei consumatori in negozio nel post Covid-19. Anche se nelle ultime settimane le vendite online sono cresciute in maniera significativa per effetto del lockdown, secondo il monitoraggio di Gfk, il 63% degli italiani desidera ancora acquistare nel negozio fisico e il 68% ha intenzione di frequentare solo i negozi in grado di garantire le massime condizioni di igiene e sicurezza. Questo però non basta, in quanto, “bisognerà trovare anche nuovi modi per rendere gratificante la visita in store che può essere depotenziata dai dispositivi di protezione (mascherine, guanti, gel per le mani, distanziamento”.

Previous Vaccino antinfluenzale a bambini e anziani, ipotesi al vaglio
Next L'Università rimane on line, da Cambridge agli atenei italiani

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Regione Campania prima in Italia per Resto al Sud: 2.128 progetti approvati per piccole imprese

Oggi al Centro Direzionale di Napoli, l’incontro tra gli esperti Invitalia e gli enti accreditati di tutta la Regione Campania per la misura ‘Resto al Sud’. L’incontro presso l’Assessorato al

Economia e Welfare

Radicali italiani, Avv. Michele Capano: “Daremo il via a un’ “operazione verità” su terreni confiscati a professionisti Terra dei Fuochi”.

Sequestro record ai danni dei Fratelli Pellini. Per anni i due noti imprenditori hanno avvelenato le province di Napoli e Caserta, rovesciando rifiuti liquidi nei Regi Lagni e seppellendo rifiuti

Economia e Welfare

COMO, PD: IL 9 DICEMBRE CONTRO OGNI INTOLLERANZA

Un fiore stretto in mano è questo il simbolo della manifestazione contro l’intolleranza proposta dal Partito Democratico per sabato 9 dicembre, alle ore 11 presso il Monumento alla Resistenza europea a

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi