PROTESTE INTERNAZIONALI PER L’INSEDIAMENTO DEL PRESIDENTE DEL VENEZUELA MADURO

Il Presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha prestato giuramento per un secondo mandato malgrado le contestazioni dell’opposizione e di parte della comunità internazionale, che non riconosce la legittimità delle elezioni che lo hanno confermato per altri sei anni. Le prime affermazioni di Maduro dopo il giuramento «al centro di una guerra mondiale scatenata dall’imperialismo americano e dei suoi paesi satelliti. Ho rispettato la Costituzione per prendere le redini della nostra patria e portarla verso un destino migliore, con la Costituzione, la democrazia e il popolo. Il Venezuela sta riscontrando un forte isolamento internazionale che potrebbe ulteriormente aggravare la già difficile situazione economica». il consigliere della Casa Bianca per la sicurezza nazionale, John Bolton, ha twittato «Gli Stati Uniti non riconosceranno l’investitura illegittima della dittatura di Maduro e continueranno ad aumentare la pressione su questo regime corrotto, a sostenere l’Assemblea nazionale democratica e a chiedere la libertà e la democrazia in Venezuela». Il secondo mandato di Maduro, inizia in un clima di forte tensione anche con i paesi vicini, in particolare con gran parte degli stati membri del Gruppo di Lima che hanno chiesto al presidente di consegnare il potere nelle mani del Parlamento e di indire elezioni democratiche. L’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) ha approvato in sessione straordinaria una risoluzione nella quale «non riconosce la legittimità del governo di Maduro». Anche dall’Unione europea sono giunti commenti negativi sull’insediamento di Maduro.

Raffaele Fattopace 

Previous Reddito di cittadinanza a 1,4 milioni di famiglie, 27% sono single
Next Pane – Storia d'amore in tempo di guerra:la rassegna di Artesudio ATELIERspazioperformativo, al Teatro Nuovo di Salerno

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

MATTARELLA A MOSCA :” LA RUSSIA USI LA SUA INFLUENZA CONTRO LE ARMI CHIMICHE “

“L’uso di armi chimiche è inaccettabile: auspichiamo che Mosca possa esercitare tutta la sua influenza. L’Italia comunque è per “il principio dell’accertamento delle responsabilità ed è pronta a fare la

Qui ed ora

Caserta, camorra, arrestato il figlio di “Sandokan”

Questa mattina all’alba sono scattati gli arresti per 46 persone dell’operazione eseguita contro il clan dei Casalesi e coordinata dalla Dda di Napoli (sostituti procuratori Luigi Landolfi e Vincenzo Ranieri).

Qui ed ora

Percorsi formativi per giovani avvocati in Regione Campania

Il presidente del Consiglio Regionale della Campania Pietro Foglia, e il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Napoli avv. Francesco Caia sigleranno, un protocollo d’intesa sui percorsi formativi per favorire l’approfondimento

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi