Quella giungla di Piazza Bellini

La storica Piazza Bellini di Napoli si è trasformata nuovamente in una scena di far west. Nella serata di giovedì sembrerebbe ci sia stato un tentativo di sparatoria che ha seminato panico e terrore tra i frequentatori della piazza. Piazza che da sempre è il cuore della movida del centro storico. Piazza che di sera è colma di giovani ragazzi. Era mezzanotte quando nella piazza si sarebbero sentiti degli spari. Pare che due ragazzi a bordo di una motocicletta siano giunti in Piazza Bellini con i volti coperti e avrebbero sparato alcuni colpi di pistola in aria. Un avvertimento o una spedizione punitiva? Difficile dirlo, anche perché la polizia avrebbe detto di non aver trovato le pallottole. Quel che resta all’indomani è soltanto la tanta paura provata da chi quella sera si trovava lì. Complice il clima estivo la piazza pullulava di gente. Gente che giovedì sera è stata protagonista di quel che è sembrato un orribile film.

Dopo che si sono ascoltati gli spari, la piazza è precipitata nel caos, gente che scappava urlando spaventata. Nella confusione alcuni ragazzi sono rimasti feriti, travolti letteralmente dalla folla che fuggiva in preda al panico. Attimi di terrore quelli che i frequentatori della piazza sono stati costretti a vivere giovedì sera. Paola Maiurino, una ragazza di ventisette anni che era lì, racconta: «Eravamo nell’ultimo locale della piazza quando intorno alla mezza siamo stati completamente travolti da centinaia di ragazzi che sembravano impazziti, all’inizio pensavamo fosse una rissa, visto che alcune persone si erano catapultate sui tavolini, distruggendo tutto, bicchieri e bottiglie. Molti si sono rifugiati nei bar, chi è rimasto attaccato ai muri, purtroppo qualcuno si è fatto male cadendo. Appena siamo riuscite ad andare via, siamo scappate. Dopo una decina di minuti sono arrivate le forze dell’ordine. Un’amica è caduta, c’era chi piangeva chi tentava di arrampicarsi per fuggire. Sembrava fossimo uscite da un attentato. E inizialmente lì abbiamo pensato anche a quello e invece è l’ennesimo episodio di violenza napoletano». Un racconto allucinante quello di Paola e di chi era lì.

Ed è accaduto tutto in una zona centralissima della città. Una zona in cui non è la prima volta che avvengono episodi di violenza. Risse, bottiglie lanciate addosso alle persone, offese, pestaggi, Piazza Bellini ne ha viste davvero di tutti i colori. E per questo motivo, infatti, che erano state aumentate le forze dell’ordine nella zona. Aumento che non ha evitato, però, che un simile evento accadesse. Aldilà di come si sia svolto quest’ultimo episodio, le dinamiche sono ancora da accertare, è ormai evidente che in questa città si possa agire in totale libertà, dove chi vuole, può farsi giustizia da solo, dove vige una totale anarchia che è completamente priva di un sistema di regole civile. Giovedì è stata Piazza Bellini, tristemente viene da pensare: quale sarà la prossima?

Previous La storia di Raffaele Viviani in sei puntate
Next Gli antibiotici aumentano il rischio di diabete

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

GLI EUROFURBETTI:LAURA COMI(FI) AVREBBE ASSUNTO LA MADRE,DUE GRILLINE…BORGHEZIO….

Nello scoop di Repubblica sugli “eurofurbetti” che hanno in vario modo eluso le regole di Bruxelles spuntano anche nomi di europarlamentari italiani. Quello più noto, soprattutto per le innumerevoli apparizioni

Qui ed ora

NAPOLI ,RAGAZZA MUORE DOPO UNA SERATA IN DISCOTECA .APERTA UN’INCHIESTA

Una ragazza di 24 anni è morta a casa di amici per un malore nella notte tra venerdì e sabato a Guastalla, nella Bassa reggiana, dopo una serata trascorsa in

Qui ed ora

A Torre Annunziata il forum PD giovani e associazionismo

Lo scorso 27 novembre a Torre Annunziata è stato costituito il forum PD giovani e associazionismo, con la nomina a presidente dell’Avv. Lucio Luigi Lucibelli. Una decisione nata «dall’esigenza improcrastinabile

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi