QUESTIONE MIGRANTI, LA MSF SOSPENDE OGNI ATTIVITA’ DAVANTI LA LIBIA .DE FILIPPIS:” MSF RIMANE FERMA NELLA CONVINZIONE DI NON POTER FIRMARE IL CODICE”

Msf decide di sospendere al momento l’attività davanti alla Libia. Lo comunica la Ong che la sospensione viene dopo  la decisione della Libia di istituire una zona Sar, per cui si legge  in  una nota che “limitando l’accesso delle Ong in acque internazionali” e ad un “rischio sicurezza” segnalato dal Mrcc “dovuto a minacce della guardia costiera libica”. Verrà dunque  fermata la nave Prudence, mentre “l’équipe medica di Msf continuerà a dareaiuto a bordo della nave Aquarius di Sos Mediterranee“.

In merito a tale decisione , si è  espresso Loris De Filippi,  presidente di Medici senza frontiere Italia: “I recenti sviluppi nel Mediterraneo mostrano che il codice di condotta è parte di un disegno più ampio che intende sigillare la costa libica e intrappolare migranti e rifugiati in Libia, gettando via la chiave. Queste azioni stanno chiaramente dimostrando la vera ambizione delle autorità italiane ed europee: limitare l’attività degli attori di ricerca e soccorso indipendenti e concentrare tutti gli sforzi nel riportare le persone in Libia. Per questi motivi Msf rimane ferma nella propria convinzione di non poter firmare il Codice“.  De Filippis, continuando afferma che “Rispetto alla decisione di Sos Mediterranee di firmare il codice, stiamo discutendo la nostra partnership con l’organizzazione. Al momento la nave Aquarius, gestita in collaborazione con Msf, sta navigando in acque internazionali dove continua a portare avanti le proprie attività di pattugliamento e ricerca e soccorso”. 

Previous DE LUCA :"LA NOSTRA LEGGE REGIONALE E'RIGOROSAMENTE CONTRO OGNI ABUSIVISMO E NON PREVEDE NE' CONDONI NE' SANATORIE "
Next COPPA ITALIA : SCONFITTE PER BENEVENTO E SALERNITANA

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

REFERENDUM COSTITUZIONALE TURCO : VINCE UN SI RISICATO GRAZIE AI VOTI ESTERI, MA IL PAESE E’ SPACCATO. ACCUSE DI BROGLI PER TIMBRI FALSI

Le feste pasquali  sono occasioni uniche, irrepetibili, momenti di gioia per staccare la spina e  conversare davanti ad una buona tavola, con i propri cari. Ma hanno anche il demerito

Qui ed ora

Europee, Miranda: «Lotterò per i diritti dei cittadini»

Milena Miranda, avvocato di professione, punta al Parlamento Europeo animata da quella che è una vocazione prima che un programma politico, impegnarsi e lavorare per i diritti dei cittadini al

Qui ed ora

Inaugurazione dell’anno scolastico 2015-2016 della Scuola di Lingua e Cultura di italiano per immigrati della Comunità di Sant’Egidio

lla La Scuola di Lingua e Cultura Italiana della Comunità di Sant’Egidio nasce a Napoli nell’autunno del 1989. La decisione di inaugurare la Scuola di italiano per immigrati a Napoli

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi