Rai: cda, ok nomina Mario Orfeo a direttore generale, contrario Carlo Freccero.

Mario Orfeo è stato designato dal Cda Rai come prossimo direttore generale, in sostituzione del dimissionario Antonio Campo Dall’Orto. E’ questa la scelta del Consiglio, che ha votato in modo quasi unanime per il direttore del Tg1. Contrario il Consigliere Carlo Freccero che ha proposto se stesso come direttore generale.

Il consigliere ha voluto apertamente manifestare il proprio dissenso verso la scelta di Orfeo, e ha preannunciato di voler richiedere alla commissione di Vigilanza un’audizione che serva a verificare sul campo le competenze.

Ora dovrà riunirsi l’assemblea degli azionisti per confermare la scelta di Orfeo che, solo dopo questo via libera, verrà ufficialmente nominato.

Roberto Fico, capogruppo M5S alla Camera e presidente della Commissione Vigilanza Rai, prima della nomina di Orfeo aveva detto: “Ho letto in questo momento un’agenzia circa la proposta del nuovo dg che è quella di Mario Orfeo. Mi sembra voler mettere benzina sul fuoco perché avevamo chiesto tutti un uomo sopra le parti e io non ritengo Orfeo un uomo sopra le parti”.

Previous Champions League, le squadre con piu gol: dal Real Madrid fino al Lione
Next HYPERMOBILITY:"LA MOSTRA VUOLE PERMETTERE UN'ESPERIENZA IN MOVIMENTO DELLE SCULTURE"

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

L’Italia trionfa. Milano e Cortina meta delle Olimpiadi 2026

Quella di ieri è una di quelle giornate che non possono essere dimenticate facilmente, giornata che rimarrà nella storia dello sport italiano. Il Cio, come annunciato dal presidente Thomas Bach, assegna

ultimissime

Bagnoli:il ministro per il Sud Lezzi:”oggi tappa fondamentale Ma incomprensibile posizione Regione, contraria a priori.”

“Oggi per Bagnoli e Napoli è una giornata davvero importante, perché segna una tappa fondamentale nel percorso di rigenerazione e riqualificazione dell’ex Italisider, atteso da ormai 25 anni. L’approvazione dello

ultimissime

BREXIT, I 27 AMBASCIATORI DANNO SOSTEGNO AL TESTO DI ACCORDO

I 27 hanno dato un ‘ampio sostegno’ al testo dell’accordo sulla Brexit, che è pronto quindi per ricevere l’ok formale domani dai ministri al Consiglio affari generali art. 50. È

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi