RENZI SUL SUD ITALIA: «BISOGNA RIMBOCCARSI LE MANICHE»

Matteo Renzi, durante la sua visita in Giappone, ha parlato della situazione italiana, non tralasciando la questione Mezzogiorno. Una questione che ormai deve essere affrontata. Il Sud del Paese ha una crescita quasi nulla, rispetto al resto del Paese, è questo è un problema per tutta l’Italia. Lo sa bene il premier che a Tokyo parlando della ripartenza dell’Italia, non ha potuto tralasciare l’arretratezza del Mezzogiorno. «Tutti i numeri, anche quelli del turismo, dicono che l’Italia è ripartita, le nostre riforme lo stanno rendendo più leggero, ora dobbiamo rimboccarci le maniche, governo, sindaci, amministratori e smetterla con il piagnisteo», esordisce così Renzi dinanzi alla platea della comunità italiana degli affari e della cultura, che era ad accoglierlo presso l’ambasciata.

Sembrerebbe che il Sud Italia sia tra le sue priorità. Dopo il 7 agosto, infatti, data in cui dovrebbe essere approvato la riforma sulla pubblica amministrazione, ci sarà un incontro con il suo partito, per discutere sulla questione della situazione del Sud. E del Sud Renzi è tornato a parlare dal Giappone: «Basta piangersi addosso. Certo è un grande problema il fatto che il Sud cresce meno del resto del Paese, sicuramente il governo deve fare di più, ma l’Italia è ripartita e, tutti dobbiamo fare di più. Bisogna mettere a posto di più le nostre città, con strade pulite, città funzionanti. Con il sostegno del Governo, gli amministratori locali lavoreranno di più nei prossimi mesi».

Un messaggio d’ottimismo, in pieno stile “renziano” quello del Premier. Un messaggio da cui traspare l’intenzione di voler elargire più aiuti alle amministrazioni locali, cercando così di favorire quella ripartenza, ormai attesa da anni. Dalle parole di Renzi, però, emerge anche una vena critica, quando parla di “piagnistei”, critica probabilmente rivolta a chi lo accusa di essersi dimenticato del Mezzogiorno. Ha sottolineato l’importanza di cominciare a lavorare seriamente affinché il Sud Italia possa ripartire. Le amministrazioni locali, a detta del Premier, dovranno fare di più affinché le città funzionino meglio. Inoltre il Premier vuole rafforzare i rapporti con i sindaci, per avere così una cooperazione territoriale, che sicuramente dovrebbe favorire lo sviluppo dell’intero paese.

Un piano chiaro, che per ora, è solo sulla carta. Per iniziare a vedere qualche risultato, bisognerà aspettare che la situazione attuale si sblocchi. La speranza, chiaramente, è che quelle di Renzi non restino solo parole, ma si trasformino in azioni reali e concrete.

Previous REGIONE, INSEDIATE LE COMMISSIONI. D'AMELIO: "A TEMPO RECORD"
Next TATUAGGI PERICOLOSI PER LA SALUTI, RISCHIO INFEZIONI E CANCRO

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE: IL CONSIGLIO REGIONALE DELLA CAMPANIA SI RIUNISCE PER APPROVARE IL TESTO UNIFICATO

 Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio, si riunirà venerdì 24 novembre 2017 dalle ore 12 alle 14 per esaminare il testo unificato “Interventi per favorire l’autonomia personale,

Officina delle idee

WHATSAPP TESTA LA “MODALITÀ VACANZA”

Si chiama ‘Vacation Mode’, modalità vacanze, ed è una nuova funzionalità presente in una versione ‘Beta test’ di WhatsApp. L’hanno scoperta i cercatori di WABetaInfo e ne dà notizia il

Officina delle idee

SOVRAFFOLLAMENTO CARCERI:QUESTIONE IRRISOLTA. VISIONE CARCEROCENTRICA DEL GOVERNO.AVVOCATI IN SCIOPERO

Si è tenuto ieri presso la Camera Penale del Palazzo di Giustizia di Napoli, una tavola rotonda dal titolo “ IL CARCERE: UN’ESPERIENZA ANCORA IRRISOLTA, alla quale hanno partecipato, il

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi