RETAIL REVOLUTION: IL NUOVO ACCELERATORE “MAGIC WAND” DI DIGITAL MAGICS PER LE STARTUP RETAIL

Dopo il successo e i risultati ottenuti dall’acceleratore per il FinTech e
l’InsurTech, Digital Magics, il più importante incubatore di startup digitali “Made in Italy” attivo su
tutto il territorio italiano, lancia “Magic Wand Retail Revolution”: il primo programma di
accelerazione in Italia dedicato al settore Retail rivolto alle startup early stage.
Auchan Retail Italia, Cisco, Nava Design, Nexi, RDS 100% GRANDI SUCCESSI, SisalPay e UBI
Banca sono i partner del programma e saranno coinvolti direttamente nella selezione, mentorship e
sviluppo delle startup scelte, che stanno ideando prodotti e servizi innovativi e originali per il mercato
retail (piattaforme, infrastrutture e strumenti tecnologici, Intelligenza Artificiale, smart store, product
digital customization, customer experience, logistica, sistemi di pagamento evoluti e blockchain).
“Magic Wand Retail Revolution” rappresenta un’alleanza di sistema fra importanti brand italiani
che hanno compreso la strategicità dell’innovazione nel rapporto con i propri clienti. L’obiettivo
è innovare il mercato del commercio e dei servizi al dettaglio, e migliorare la customer experience
offline e online per una società sempre più connessa, intelligente, integrata e multicanale. Il
programma ha l’obiettivo di supportare lo sviluppo e la crescita delle migliori startup italiane, che
stanno progettando modelli di business scalabili a livello internazionale, portandole al “go to market”
Il mercato Retail cresce in tutto il mondo: nel 2017 le vendite al dettaglio dei prodotti, online e
offline, registrano +10,1% in Cina, +3,8% negli USA, +2,5% in UK, +2,2% in Germania, +1,4% in
Francia e +1,2% in Italia. Il solo mercato e-commerce di prodotto vale 670 miliardi di Euro in Cina,
400 miliardi negli USA, 70 miliardi in UK, 50 miliardi in Germania, 45 miliardi in Francia e 12 miliardi
in Italia (Fonte: Ricerca 2017 dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail della School of Management del
Politecnico di Milano – www.osservatori.net).
Oggi sono più di 1600 le startup innovative italiane che potenzialmente si occupano di Retail,
circa il 17% delle oltre 9.700 iscritte nell’apposito Registro (43,5% e-commerce, 16,3% AI, 11,3% IoT,
10,9% Big Data; 9,7% logistica; 3,7% vendita al dettaglio e GDO; 2,7% Bot e Chatbot e 1,9% fidelity e
loyalty program (Fonte: Elaborazione Digital Magics su dati InfoCamere, Atoka, CERVED).
Per candidarsi a “Magic Wand Retail Revolution” è necessario inviare il proprio progetto entro il 13
gennaio 2019 sulla piattaforma http://magicwand.digitalmagics.com. Le 10 startup che
supereranno la selezione inizieranno il programma di accelerazione a febbraio 2019, all’interno
dell’incubatore Digital Magics a Milano, e riceveranno subito un contributo di 5.000 Euro.
I primi 2 mesi del percorso saranno dedicati alla formazione qualificata: oltre 300 ore di corsi,
workshop e masterclass con responsabili delle varie aree di un punto vendita, CEO di grandi aziende
e di startup di successo, manager, esperti di marketing e growth hacking, creativi e sviluppatori di
piattaforme e interfacce.
Ad aprile 2019 ci sarà un’ulteriore selezione: le 6 migliori startup delle 10 inizialmente scelte
entreranno a far parte del portfolio dell’incubatore quotato in Borsa e concluderanno il percorso di
accelerazione. Le 6 startup riceveranno inoltre, contestualmente all’avvio della seconda fase, un
investimento in denaro di Euro 15.000, in aggiunta all’investimento in servizi di accelerazione, da
parte di Digital Magics.
Un Program Manager, i partner del programma di accelerazione e i mentor di riferimento del team
di Digital Magics supporteranno le 6 startup finaliste negli ultimi 4 mesi, seguendole con incontri
periodici per portarne avanti la crescita: lavorare sui KPI e sul prodotto e servizio, definire gli
obiettivi e le metriche da raggiungere e migliorare il modello di business fino al “go to market”.
Alla fine del programma sarà organizzato un Investor Day per le startup vincitrici di “Magic Wand
Retail Revolution”, che presenteranno le loro innovazioni ai più importanti business angel e fondi
di investimento italiani e internazionali. Digital Magics a sua volta investirà nei round di
investimento delle 6 startup finaliste.
“La soddisfazione e il successo, in termini di qualità e risultati, ottenuti dal nostro programma di
accelerazione Magic Wand dedicato al FinTech, conclusosi lo scorso luglio, ci hanno convinti a ripartire
immediatamente con un secondo progetto, questa volta focalizzato sul mondo Retail: ‘Magic Wand
Retail Revolution’. Analizzando costantemente i trend del digitale a livello italiano e internazionale, i
mondi della vendita al dettaglio, della GDO e dell’e-commerce rappresentano a mio avviso gli ambiti
che più di altri sono cambiati negli ultimi dieci anni e che cambieranno ancora, nel futuro prossimo,
grazie alle tecnologie. Per questo motivo abbiamo scelto di aprire un focus specifico sul Retail. Vogliamo
contribuire fortemente a innovare questo mercato partendo dai modelli di business delle startup, che
lavoreranno insieme a noi e alle aziende partner per creare i nuovi player del retail e i negozi del futuro”
dichiara Layla Pavone, Chief Innovation Marketing and Communication Officer di Digital
Magics.

Previous COLLOQUI SULLA CRISI YEMNITA PRONTI A PARTIRE
Next Presentato il cartellone degli eventi di Natale a Vietri sul Mare

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

UN ESPERTO SPIEGA IL PERCHE’ NON C’E’ BISOGNO DI ASPETTARE LE TRE ORE PRIMA DI FARSI UN BAGNO

Con l’arrivo dell’estate tutti si apprestano ad andare al mare per rilassarsi o per godersi le vacanze dopo un intero anno di lavoro. Una delle domande che affligge ogni volta

Approfondimenti

ATRANI : GIOIELLO NASCOSTO TRA LE MONTAGNE DI AMALFI

Nascosto tra i gioielli di Amalfi, c’è lo splendore di Atrani.  Atrani è una tappa irrinunciabile per i viaggiatori che arrivano in Costiera Amalfitana. La piccola Atrani rapisce lo sguardo con

Approfondimenti

Ritrovato quadro a Piacenza: potrebbe essere il Klimt rubato nel 1997

Potrebbe essere stato ritrovato il dipinto di Gustav Klimt “Ritratto di Signora” rubato nel 1997 alla Galleria d’arte moderna Ricci Oddi di Piacenza. Durante i lavori di ripulitura di un’edera che copriva una parete esterna della Galleria, si

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi