Rivolta nel centro di accoglienza di Venezia per la morte di una ragazza

In un  centro di accoglienza di Cona, in provincia di Venezia, che ospita quasi 1.500 migranti, è scoppiata una rivolta dopo la morte avvenuta all’interno della struttura di una ragazza ivoriana di 25 anni. La ragazza si era sentita male verso le 8 di ieri mattina, ma i soccorsi sono arrivati solo dopo le 14. Gli operatori del centro, tra i quali due medici e un’infermiera, sono stati costretti a chiudersi dentro gli uffici amministrativi della struttura: intorno a loro i migranti bloccavano le uscite con falò e muri umani. I volontari sono stati liberati intorno alle due grazie all’intervento delle forze dell’ordine che hanno aperto una trattativa con l’aiuto di un mediatore culturale. Solo in mattinata è tornata la calma. Per ore gli operatori sono rimasti chiusi, senza luce e al freddo, in uno dei container all’interno della struttura. Il procuratore della Repubblica, Lucia D’Alessandro ha spiegato che la ragazza è morta in seguito a “una trombo-embolia polmonare bilaterale. Voglio sottolineare  che è interesse della Procura divulgare la causa della morte per evitare che nella popolazione nasca la preoccupazione di possibili malattie ritenute pericolose per altri individui. Per questo motivo stiamo provvedendo a tutti i controlli relativi alle condizioni di salute degli ospiti della struttura”. La ragazza, Sandrine Bakayoko, era in attesa di ricevere una risposta alla sua richiesta d’asilo.

Previous Città della scienza - La Befana vien di giorno: una grande festa per tutta la famiglia
Next Federconsumatori Campania.NO ad ogni ipotesi di sospensione dell’attività trapiantologica pediatrica presso il Monaldi di Napoli

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI: A ROMA IL FORUM URBAN REGREENERATION . UN TAVOLO TECNICO PER  L’EDIFICIO VERDE

E’ stato istituito su iniziativa dell’ ENEA  un tavolo tecnico per la riqualificazione degli edifici con lo scopo di aumentare la qualità energetico-ambientale dei progetti e semplificare le procedure di finanziamento

Economia e Welfare

CARLO ALVINO DA’ IL CALCIO D’INIZIO AL TORNEO A POGGIOREALE: “PLAUDO ALLA SOLIDARIETA’ CHE VIENE DAL CUORE. RINGRAZIO IL MIO AMICO CIAMBRIELLO PER L’INVITO”

E’ stato Carlo Alvino, telecronista napoletano a dare il via ufficialmente alla sfida tra detenuti e giornalisti sportivi che si è disputata stamattina nel carcere di Poggioreale. Un match, che

Economia e Welfare

DEBITO PUBBLICO: FINO ALLA CONCLUSIONE DELLE ELEZIONI, UN CONTATORE DEL DEBITO PUBBLICO SARA’ PRESENTE NELLE STAZIONI D’ITALIA

Fino alla conclusione della campagna elettorale, un “contatore del debito pubblico” sarà presente sui Maxi-Led delle Stazioni di Milano Centrale, Roma Termini e Roma Tiburtina. Con 855 passaggi al giorno,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi