Roberto Michelangelo Giordi presenta l’album “Il Sogno di Partenope” presso il Teatro Arciliuto di Roma.

Il Sogno di Partenope” è artisticamente prodotto da Piero de Asmundis, già produttore e pianista di Ensemble Dissonanzen, Claude Challe, DJ Da Silva, Daniele Sepe, Nino D’Angelo. Nell’album troviamo molte collaborazioni speciali: al sassofono Daniele Sepe, al clarinetto  Pericle Odierna, alla voce Brunella Selo, al violino, mandolino e lira pontiaca Michele Signore e alle percussioni  Ciccio Merolla.

Dopo il fortunato debutto francese con “Les amants de Magritte” (Disques Dom France, 2017), e i due dischi italiani che gli hanno valso lo status di musicista e cantautore di culto, Giordi dà finalmente voce ad un racconto su Napoli attraverso le note ed i versi della tradizione partenopea più antica.

Il sogno di Partenope” (Disques Dom) è uscito in Italia il 12 aprile sulle piattaforme digitali Spotify, iTunes, Google Plus, Amazon mentre la distribuzione fisica è affidata a www.terminalvideo.com/musica.

Le 15 tracce che compongono l’album sono un omaggio alla canzone classica partenopea ma arricchite di nuove storie, scritte dallo stesso Giordi, che evocano in maniera nuova, e talvolta surreale, la città di Napoli con le sue eterne contraddizioni, i suoi eclettismi musicali e i suoi legami storici e culturali con la società francese.

Concepito a Parigi e realizzato a Napoli il disco rompe ufficialmente con i clichet della tradizione vocale cercando di ricollocare le melodie antiche nei territori ancora inesplorati della world music, del folk e della musica da camera.

Previous Inps:+241000 contratti stabili in 3 mesi
Next ADRIANO PANTALEO AFFRONTA IN CHIAVE CINEMATOGRAFICA L'UNIVERSO NEOMELODICO NAPOLETANO. LA PRESENTAZIONE DEL CORTO "SENSAZIONI D'AMORE" ALL'ORIENTALE

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

A NAPOLI, CON LA FEDERICO II, IL PRIMO CORSO UNIVERSITARIO PER ESTETISTE

Parte da Napoli, ed in particolare dall’ Università degli Studi Federico II d Napoli, il nuovo corso dell’estetica professionale in Italia.  Il primo corso universitario di Alta Formazione, unico nel suo genere in Italia, sarà

Approfondimenti

L’abuso di antibiotici uccide 10mila italiani l’anno

Sono più di 10mila le persone che muoiono ogni anno in Italia a causa di batteri che resistono agli antibiotici. È il dato più alto dei paesi europei per morti dovuti a

Approfondimenti

Fabio Fazio silurato dai vertici di Rai 1, ma Freccero lo accoglie su Rai 2

“L’importante è essere considerati una risorsa e non un problema, il luogo non conta”. Con queste parole, durante l’ultima puntata della stagione di Che tempo che fa, Fabio Fazio annuncia 

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi