Rotondi presenta ad Avellino “Meglio la casta”

Una dedica alla sua famiglia e all on.Gerardo Bianco per avergli insegnato il rispetto per il Parlamento. Così l on. Gianfranco Rotondi presenta il suo libro ai lettori.  Un dibattito moderato dal giornalista rai Angelo Polimeno  ha  visto il confronto ad Avellino di politici illustri. Tutti pronti al dibattito sullo scontro tra la casta e l’anti politica, i cui segnali erano già visibili nel passaggio scandito da Tangentopoli tra la prima è la seconda Repubblica rispetto al quale Rotondi non ha dubbi: ‘Meglio la casta. L ‘ imbroglio dell’antipolitica ”
Rotondi ha parlato dello progetti futuri:” Riunire i cattolici democratici.Un progetto-afferma Rotondi- molto difficile perché pur essendo forze che hanno una forte presenza nella coscienza del Paese non hanno rappresentanza e mi auguro riescano a darsela con il concorso delle giovani generazioni. Bisogna metterci al tavolo e lavorare per una nuova legge elettorale.Dal vertice del
centro destra tireremo fuori la nostra proposta”. Presenti L ex presidente del Senato Renato Schifani al quale abbiamo chiesto
L importanza del bicameralismo perfetto.On. Perché i cittadini hanno scelto il bicameralismo paritario? ” In passato -ha affermato- il bicameralismo paritario ha svolto il compito di mantenere un sistema di pesi e contrappesi:un premier forte bilanciato dalla presenza delle Camere”.E’ importante lavorare per una nuova legge elettorale di tipo proporzionale con qualche correttivo maggioritario in modo condiviso senza imposizione del Governo che non deve occuparsi di regole:quello è compito del parlamento,lo hanno detto i costituenti .il fondatore di ncd,ora rientrato in Forza Italia non ha dubbi :”Bisogna tornare al voto”
Presente Nicola Mancino . Onorevole un messaggio ai cittadini sempre più disamorati della politica… La politica avrebbe bisogno di un sostegno forte da parte della cultura politica che oggi è in difficoltà. I giovani devono partecipare senza di loro
non si ravviva il dibattito politico. “Mancino si è soffermato sul nuovo governo: Gentiloni è uomo di esperienza certo alle spalle non c’è un risultato elettorale ma dal 2013 andiamo avanti così ”
L intervento di Antonio di Pietro ha calamitato l attenzione dei presenti affascinati dall ex pm ” ho lasciato la politica non ho una tessera di partito ma sono qui per raccontare la mia storia. Ho lasciato la politica due anni fa: la politica è finita con lo smantellamento dei partiti devastati dalle inchieste. I cittadini chiedono di partecipare la politica vera non può trascurare quest’anno aspetto’.

Annarita De Feo

Previous CONGRESSO PD,RENZI APRE LA SFIDA,LA MINORANZA GIA' LO ATTACCA.
Next “THE AMERICAN POPE”, Costruire ponti per costruire la pace, il libro a cura di Jakes, Messa e Milone.

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Pinto sulla comunicazione: «Viviamo una trasformazione la cui entità sta cambiando radicalmente il mondo»

Ieri alle ore 17.00, nella sede del Consiglio Regionale della Campania, ha avuto luogo la presentazione del libro, edito da Guida, “Dentro la Comunicazione”. Hanno preso parte all’ iniziativa, oltre

Officina delle idee

DE LUCA: “LA MIA CAMPAGNA E’ CONCENTRATA SUL PROGRAMMA, NON SULLE POLEMICHE”

Punta sempre di più sui contenuti programmatici la campagna di Vincenzo De Luca che – in attesa dei prossimi incontri tematici e dell’evento “De Luca per Napoli”, in programma sabato

ultimissime

L’ITALICUM TORNA IN AULA: MA CHI VUOLE DAVVERO CAMBIARLO?

L’Italicum torna alla Camera, dopo l’approvazione di una mozione di Sinistra Italiana. Si apre di nuovo l’acceso dibattito sulla Riforma Elettorale approvata nel 2015 che prevede, nei suoi punti cardine,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi