RUNNING & WALKING, LA REGGIA DI CARDITELLO DIVENTA UNO STILE DI VITA

Fondazione Real Sito di Carditello impegnata in prima linea a valorizzare il territorio e le risorse ambientali con la progettazione di nuovi itinerari e la promozione di attività, eventi podistici ed escursionistici, che arricchiranno l’offerta culturale e la visita al complesso monumentale.
Firmato il protocollo d’intesa “Carditello Running & Walking” con il Club Alpino Italiano, la Federazione Italiana Camminatori Sportivi e le associazioni Mararoneti Capuani, Podistica Sammaritana e Run Lab, con l’obiettivo di identificare e sviluppare percorsi storici che, attraverso i boschi, collegano Carditello agli altri siti culturali casertani, stimolando attività motorie all’aperto e stili di vita orientati al benessere psicofisico, all’aggregazione e alla socializzazione di turisti e residenti.

“ Carditello – spiega il direttore della Fondazione, Roberto Formato – intende promuovere un modello di benessere territoriale basato su natura, bellezza ed inclusione. Per questa ragione ci siamo fatti promotori di un progetto che intende mettere a disposizione dei visitatori e della comunità locale gli spazi verdi del Real Sito, in collaborazione con le associazioni che si adoperano costantemente per la valorizzazione escursionistica, culturale e sportiva del territorio”.
In particolare, il progetto prevede la mappatura dei sentieri in partenza da Carditello, che entreranno a far parte della rete dei cammini CAI, con caratteristiche tali da rivolgersi ad un pubblico differenziato (turisti, ragazzi, famiglie, anziani e sportivi). E non solo.

Gli interventi di allestimento e fruizione delle zone boschive di pertinenza del Real Sito, a partire dalla nuova area pic-nic, favoriranno la realizzazione di percorsi per camminata sportiva e nordic & fit walking, e l’organizzazione di gare podistiche, anche in rete con i vicini attrattori culturali.
Il documento d’intesa è diretto a favorire e regolamentare la partnership con le associazioni locali, promuovendo la conoscenza, la protezione ed il recupero del Real Sito di Carditello e del territorio di riferimento, come previsto dall’Accordo di Valorizzazione stipulato il 3 agosto 2015 tra Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Campania, Comune di San Tammaro e Prefettura di Caserta.
Previous Influenza:aumento, più a rischio i bimbi
Next Conferenza di Berlino: tutti d'accordo per una pace duratura

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

”ORGOGLIOSO DI AVER ABBASSATO LE TASSE” LETTERA DI MATTEO RENZI

Giovedì 16 milioni di italiani non pagheranno la Tasi sulla prima casa. Come pure non pagheranno Imu e Irap agricola, vedranno finalmente lo sconto sull’Irap derivante dalla cancellazione della componente

Approfondimenti

17 Maggio, oggi è la giornata contro l’omofobia

Sono passati appena trent’anni. Il 17 maggio del 1990 l’omosessualità è stata rimossa dalla lista delle malattie mentali nella classificazione internazionale delle malattie pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità. Per questo la

Approfondimenti

Il coronavirus sta mettendo in ginocchio il turismo italiano: scavi Pompei, dimezzate le presenze

Turismo in ginocchio per la crisi causata dal diffondersi del coronavirus: è un disastro su tutti i fronti, dai viaggi studio e di business, ai viaggi di piacere ​in entrata e in uscita

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi