Sagra del Prosciutto di Cori cotto al Vino: volano di promozione e valorizzazione delle tipicità del territorio

Il Prosciutto di Cori cotto al Vino è stato il protagonista lo scorso fine settimana della seconda edizione della Sagra che l’Amministrazione comunale ha voluto dedicare ad una delle eccellenze culinarie locali, da poco divenuto prodotto a marchio DE.CO. L’evento è stato ospitato in un contesto storico e architettonico di grande pregio, come piazza del Tempio d’Ercole, alla quale hanno fatto da cornice il folclore degli Sbandieratori dei Rioni; la musica dei Light Blue Quartet e del duo AmoRdiVino; lepizziche e i saltarelli de I Trillanti; le visite guidate della Città d’Arte e del Museo a cura dell’Associazione Arcadia; i mercatini di hobbistica.

Acquistando il ticket con calice i partecipanti hanno potuto degustare il Prosciutto di Cori cotto al Vino fornito dai produttori che hanno ottenuto la Denominazione Comunale – Le Bontà e F.lli Saccucci – oltre a quello della macelleria Bernardi e dell’azienda Pietro Trocchi, accompagnato dai sott’oli dell’Az. AgnoniOrtocori e Francesco Lucarelli; il pane dei forni Angela Pistilli, Alessi, Trifelli&Martufi, Arciulo, Pietrosanti; i vini delle cantine Cincinnato, Carpineti, Pietra PintaFilippi e Molino700; la pasticceria di Maciste, i prodotti caseari di Costantino Giordani, lo zafferano di Quinto Marafini e gli alimenti biologici del Mercato Contadino.

“Il riscontro ottenuto anche quest’anno conferma che questa manifestazione enogastronomica, seppur con i necessari miglioramenti organizzativi, rappresenta una delle iniziative sulle quali puntare per promuovere e valorizzare le nostre produzioni e tipicità – spiegano il Sindaco Mauro De Lillis e l’Assessore all’Agricoltura Simonetta Imperia – unitamente all’impegno a proseguire il percorso di riconoscimento e attribuzione dei marchi di provenienza territoriale (I.G.P., D.O.P., De.Co.), a cominciare dai progetti già in cantiere che riguardano il pane e la ciambella scottolata di Cori”.

Previous Partite truccate, in Spagna arrestati calciatori della Liga
Next 21 opere pubbliche grazie al finanziamento della Città Metropolitana Al via entro la fine dell'anno

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

EAV: 12 PERSONE DEL PERSONALE SONO STATE LICENZIATE PER ASSENTEISMO

“La stragrande maggioranza dei dipendenti Eav lavora con impegno ed abnegazione ed è per loro che non si può tollerare chi finge di lavorare. In Eav abbiamo davvero fatto una

Economia e Welfare

Amnesty International cerca Dialogatori a Napoli: ” l’impiego che unisce lavoro e passione!”

Napoli è una grande Metropoli, e soprattutto è composta da molti giovani in cerca di un impiego che unisca il lavoro ai propri interessi. Questo non sempre è possibile, anche

Economia e Welfare

Italia che frana, Pedicini (M5S): “Banca dati europea per mitigare rischi e salvare vite umane”

Franosa e pericolosa. L’Italia è il paese più a rischio d’Europa: nella nostra penisola, secondo il rapporto 2018 dell’Ispra, 7.275 comuni (91% del totale) sono a rischio per frane e/o

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi