SALERNO, DUE DIPENDENTI DL DISTRETTO SANITARIO 68 DI GIFFONI SONO STATI DENUNCIATI PER AVER INIETTATO UN VACCINO SCADUTO

Sono stati  accusati di avere iniettato a un bimbo di 8 mesi un vaccino contro il meningococco di gruppo B ma scaduto, infatti  i carabinieri della Compagnia di Battipaglia (Salerno) hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Salerno due dipendenti del Distretto Sanitario 68 di Giffoni Valle Piana (Salerno), un medico e un’assistente all’infanzia, per somministrazione di medicinali scaduti.
I militari, in seguito alla segnalazione giunta lo scorso 18 gennaio alla Stazione Carabinieri di Giffoni Sei Casali da una coppia di coniugi del posto che avevano notato la data di scadenza di novembre 2017 sul bollino della vaccinazione apposto sul libretto del figlio di 8 mesi, si sono recati al poliambulatorio di Giffoni Sei Casali, dove era stato praticato al piccolo il vaccino riscontrando effettivamente che la confezione del farmaco utilizzato riportava quella data. I militari hanno così sequestrato una sola confezione scaduta: le altre, oltre un centinaio, sono risultate valide.

Previous FIGC :POSSIBILE ASSE TRASVERSALE TRA TAVECCHIO E LA LEGA DI SERIE A !
Next GENTILONI: " DOBBIAMO ESSERE MOLTO ATTENTI CON QUESTE ELEZIONI A NON INTERROMPERE IL PROCESSO DI RIFORME CHE ABBIAMO REALIZZATO NEGLI ULTIMI 5 ANNI"

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Come rianimare la squadra di Sarri? Stasera a GLOBULI AZZURRI cercheremo la risposta!

Si conferma un incubo l’Atalanta per la squadra azzurra. Il Napoli subisce il gioco della Dea non riuscendo ad esprimere il proprio. Si arrende in casa ad una doppietta di

ultimissime

LE PORTE DI CASA. UNO SCRITTORE ENTRA NEL CARCERE DI SECONDIGLIANO.

di Paolo Tricoli Le porte di casa, le porte delle nostre stanze, le apriamo e le chiudiamo ogni giorno. Sono gesti consueti, quotidiani, irrilevanti. Poi capita di imbattersi in porte

ultimissime

DE LUCA CONTRO GRASSO: ” LO INVITO A UN DIBATTITO SULLA MORALITA’ PUBBLICA . HO VISTO LE SUE DICHIARAZIONI, C’E’ DA VERGOGNARSI”

“In queste ore assistiamo a una campagna di aggressione mediatica e pseudogiornalismo contro di noi alla vigilia di una campagna elettorale delicata, una operazione camorristica e squadristica che parte dalla gestione dei

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi