Salerno, una madre preleva il figlio piccolo dall’ ospedale e fugge

Si ricerca, fortemente , a Salerno   una donna, probabilmente di origine polacca, che ha prelevato e portato via con sé il figlio di circa un mese dall’ospedale Ruggi di Aragona di Salerno. Il piccolo non le era stato ancora affidato per  volere del tribunale. La donna – come ogni giorno – si era recata in ospedale per dare la poppata. Dalle immagini riprese dalle telecamere, la si vede allontanarsi a piedi in compagnia di un uomo con un porta enfant in direzione della metropolitana, probabile che con loro ci sia anche il piccolo. Il bimbo era ricoverato nel reparto di Neonatologia – Terapia Intensiva Neonatale da dove è stato prelevato dalla madre intorno alle 21. Immediato l’allarme e le ricerche su tutto il territorio salernitano. Una situazione alquanto critica  quella della donna. La signora, infatti, ha altri due figli avuti da compagni diversi, uno dato in affido a una famiglia e l’altra – una bimba di sei anni – che vive con il fratello a Salerno. Il neonato – precisano dall’ospedale – è in buona salute.

Previous PAUL MCCARTNEY, BASSISTA DEI BEATLES DONA 60 FOTO DEL GRUPPO AL V&A MUSEUM
Next Sarno, l'associazione delle vittime della frana che nel 1998 provocò 137 morti promuove una borsa di studio

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Tiziano Ferro si e’ sposato con Victor Allen, compagno dell’artista da tre anni.

Festa di nozze per Tiziano Ferro, che si è unito civilmente con Victor Allen, 54 anni, di Los Angeles, suo compagno da 3 anni.  A dare la notizia è Dagospia:

ultimissime

Violenza sulle donne. Corte Strasburgo condannata Italia: lentezza intervento causò omicidio

La Corte europea dei diritti umani ha condannato l’Italia per la lentezza nel proteggere una donna e suo figlio dagli atti di violenza domestica del marito che hanno poi portato

ultimissime

Il Cdm approva il dl Scuola, Fioramonti: “Combattiamo il precariato”

“In Cdm abbiamo approvato un decreto che dimostra la grande volontà del governo di combattere il precariato nella scuola, garantendo il numero più alto possibile di cattedre a partire da settembre 2020″. Lo ha dichiarato il ministro Lorenzo Fioramonti.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi