Sardegna: la regina delle 5 vele, conquista il podio. Un paradiso terrestre!

Mare o montagna? E’ questo il solito dilemma degli italiani che ogni anno , bisognosi di relax e di divertimento , decidono di caricare i bagagli e dirigersi in luoghi turistici in grado di soddisfare le proprie aspettative. Solitamente le preferenze degli italiani si dirigono in località balneari caratterizzate da mari spettacolari , spiagge al top e una realtà ambientale sana e pulita .  Scegliere un luogo in cui andare in vacanza , non è mai facile, ma quest’anno è prevista un alta percentuale di presenze nella Sardegna che è stata decretata Regina delle Cinque Vele.

SI prospetta un’estate molto calda e saranno molti gli italiani che sceglieranno di andare in vacanza al mare. L’estate del 2017 ha già decretato la vittoria della Sardegna con il litorale di Chia al sud , in provincia di Cagliari.  Al primo posto per il mare più bello del 2017, aree protette, spiagge tutelate e il patrimonio archeologico costiero. Ottiene così le 5 vele , grazie al fatto che i turisti non si fermano ai confini amministrativi ma visita l’ampiezza del territorio nei vari comuni.

A seguire  Chia, abbiamo la Maremma Toscana, con  le località di : Castiglione della Pescaia , Marina di Grosseto e Follonica , come miglior comuni da visitare.Il terzo posto del podio è assegnato a Baronia di Posada e Parco di Tepilora, nella provincia di Nuoro, sulla costa occidentale della Sardegna, con il miglior comune di Posada e Siniscola.

Il mare di chia è un vero è proprio paradiso terrestre, mare limpido e pulito, spiagge curate in maniera eccellente .Un luogo incantevole, caratterizzato da un’atmosfera carica di colori e profumi della terra che si mescolano con quelli del mare, sabbia finissima, e piccole dune che la caratterizzano . La presenza di una natura in condizioni magnifiche, pini  e ginepri che rendono l’ambiente una realtà da vivere.

Previous D'ANTONIO:"Napoli immobile!Due fattori: i lavori stradali senza fine e i trasporti pubblici sgangherati. Ambedue i fattori dipendono dal Comune di Napoli che è privo di soldi ma è pieno di ambizioni politiche smisurate del sindaco de Magistris "
Next "AIRONI DI CARTA": UN LIBRO SCRITTO A QUATTRO MANI, DEDITO ALLA SPERANZA

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

TV: Giancarlo Magalli nella giuria del Premio Penisola Sorrentina

Sarà Giancarlo Magalli ad occuparsi della sezione televisiva dedicata a Dino Verde dell’edizione numero ventiquattro del prestigioso Premio “ Penisola Sorrentina Arturo Esposito”. Dopo le nomine di Luca Barbareschi (direttore del Teatro Eliseo di Roma) e Danilo Reacome rispettivi

Officina delle idee

PAPA FRANCESCO: CHIESA IN USCITA. DA DOVE, PER DOVE?

Mentre ancora celebriamo la straordinaria enciclica su «La cura della Casa Comune», torniamo a riflettere su una prospettiva importante di Papa Francesco, il vero logotipo della sua comprensione della Chiesa:

Officina delle idee

EMERGENZE AMBIENTALI.C’E’ CHI PENSA CHE LO SVILUPPO SIA SINONIMO DI CEMENTO ED AVVIA I CONDONI MASCHERATI.(un mio articolo su Linkabile del 18-11-2014)

“O pesce fete dà capa”: la politica ai vari livelli istituzionali, dal 1985 perdona il cemento selvaggio, lo tollera, lo incentiva. Dal 1985 ci sono stati condoni per tutti: due

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi