SARNO. I TRENI PASSANO ANCHE CON IL PASSAGGIO A LIVELLO ROTTO

Sbarre alzate del passaggio a livello mentre  un treno rallenta e si ferma e le auto transitano. Una scena  causata ieri da un problema tecnico all’impianto automatizzato del passaggio a livello esistente nella centralissima via Roma a Sarno. Il guasto è stato subito riparato, ma fa riesplodere la guerra in corso tra il Comune di Sarno, che chiede il ripristino della presenza del casellante, e l’Eav, l’azienda che gestisce la ferrovia Circumvesuviana, sostenitrice dell’automazione degli impianti. Contesa finita in procura e sul tavolo del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Sul versante giudiziario si contrappongono un esposto contro l’Eav presentato dall’assessore comunale ai Trasporti e un controesposto in cui l’azienda accusa l’assessore di procurato allarme.

Previous CANCRO AL PANCREAS, UNA MOLECOLA DELLA CANNABIS AIUTA A SOPRAVVIVERE ALLA MALATTIA
Next PITTURA NAPOLETANA , MONOGRAFIA SU FRANCESCO SOLIMENA

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

MUORE L’EX MINISTRO ALBERTO MATTEOLI, IN UN INCIDENTE SUL COLLEGAMENTO AUTOSTRADALE FRA LIVORNO E CIVITAVECCHIA CHE LOTTO’ PER REALIZZARE

E’ morto l’ex ministro Altero Matteoli in un incidente stradale sulla via Aurelia all’altezza di Capalbio, i medici hanno tentato di rianimarlo sul posto ma non c’è stato nulla da fare. Il senatore Matteoli

Qui ed ora

“CHIEDO FINALMENTE L’APPROVAZIONE DEL REATO DI TORTURA ANCHE IN ITALIA”. LA TESTIMONIANZA DI ILARIA CUCCHI, SORELLA DI STEFANO, MORTO NEL 2009

di Ilaria Cucchi   Mi chiamo Ilaria, ho 42 anni e 2 figli. Mio malgrado, sono molte le persone che mi conoscono in questo Paese. Sanno – perché da sette anni

Qui ed ora

ATTACCO A MANCHESTER , LE DICHIARAZIONI DI GENTILONI :” E’ STATO UN ATTACCO ALL’INTERA EUROPA “

“L’attacco che ha colpito  Manchester è un attacco all’intera Europa”. Lo dichiara il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni dopo l’attacco di Manchester. Massima attenzione ai grandi eventi in programma nei

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi