SCIOPERO DELL’INDUSTRIA ALIMENTARE, IN IRPINIA GRANDE ADESIONE

Sciopero sospeso per i lavoratori dell’industria alimentare – settore che occupa oltre 400.000 lavoratori in italia – che si sono mobilitati con quattro ore di sciopero articolate in tutte le aziende, a seguito della rottura delle trattative per il rinnovo del contratto nazionale. La partecipazione allo sciopero, è stata altissima, segnando in tutta Italia un’adesione media del 95%.

Chiedono di rinnovare un contratto, partendo dai diritti. Vogliono, ad esempio, che tutti i lavoratori di un medesimo sito produttivo abbiano stessi diritti e stesse tutele, a cominciare dalla sicurezza. Inoltre, vogliono piena esigibilità ed estensione della contrattazione di secondo livello, cosa che non può avvenire alle condizioni poste da Federalimentare e cioè ad ‘invarianza di costi aziendali’. In Irpinia, hanno incrociato le braccia in attesa di una fumata bianca, i dipendenti Zuegg, Mister Day, Ferrero e non solo..Il 90 % dei lavoratori ha aderito allo sciopero. Un risultato mai avuto prima.

A questp proposito, abbiamo chiesto a Raffaele Tangredi, sindacalista della Cisl, quali potrebbero essere i risvolti della vicenda se non si raggiungesse un’intesa.

Tangredi quale è  l’obiettivo dello sciopero?

I lavoratori chiedono un salario rafforzato, contro la recessione e che possa far aumentare i consumi in Italia. In Irpinia, come in tutta Italia, ha partecipato il 90% dei lavoratori. Il Presidente di Federalimentari, Luigi Scordamaglia, ha capito che deve sedersi al tavolo e ragionare seriamente delle esigenze del settore. Lo sciopero è stato sospeso, perchè è ripresa la trattativa .Il prossimo incontro è previsto per il 3 febbraio”.
Nel caso in cui non si raggiungesse l’accordo, ci saranno nuove azioni di protesta?

Certo. Ci sara’ uno sciopero generale a Modena previsto per il prossimo 19 febbraio. I lavoratori meno fiduciosi circa una possibile soluzione positiva della vicenda, sono gia’ in fermento”.

Previous A POGGIOREALE, LA CULTURA È LA CHIAVE DI VOLTA PER UN FUTURO MIGLIORE
Next “LA CORRUZIONE E GLI APPALTI PUBBLICI", AD AVELLINO UN CONVEGNO PROMOSSO DAL COMUNE DI CHIUSANO SAN DOMENICO, IN COLLABORZIONE CON L'UNIVERSITA' DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Milano, bambini legati e morsi, 2 arresti nell’asilo nido dell’orrore

I Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno tratto in arresto in flagranza un 35enne e una 34enne, italiani ed incensurati, rispettivamente il titolare e la coordinatrice di un asilo

Qui ed ora

Napoli ,A lavoro 11 ore al giorno per 20 euro

Lavoravano 11 ore al giorno, ogni giorno, anche la domenica per venti euro. Dodici lavoratori, senza alcun contratto e alcuni anche clandestini, confezionavano così, a Grumo Nevano, in provincia di

Qui ed ora

Rapine tabacchi, 4 arresti della Polizia

Una banda di rapinatori specializzata in assalti a furgoni di trasporto di tabacchi è stata sgominata dalla Squadra Mobile di Napoli, che ha arrestato quattro persone all’ alba di oggi.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi