Scuola, M5S: Ministero contro i docenti precari campani. “Pronti a dare supporto legale”

Ci troviamo di fronte a una vera ingiustizia perpetrata contro i docenti precari campani. Le assegnazioni-trasferimenti previste dalla ‘Buona scuola’ hanno danneggiato in modo pesante gli insegnanti meridionali che si sono visti – colpa di un algoritmo scellerato del Ministero della pubblica istruzione – sbattere nelle province del Nord Italia senza seguire alcun criterio di trasparenza e meritocrazia. Una vera pratica illegale che qualche sentenza giudiziaria comincia a certificare”. Lo dice il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello che ad inizio estate ha depositato in Consiglio regionale della Campania una mozione che impegna la Giunta regionale e in particolare il presidente De Luca ad attivarsi con sollecitudine presso il Ministero della pubblica istruzione per la risoluzione del problema. “Di fronte al riconoscimento di oltre 600 errori commessi dall’algoritmo ai danni di docenti campani – sottolinea – il Ministero invece di correre ai ripari ha messo come lo struzzo la testa sotto la sabbia”. “Altro che ‘Buona Scuola del governo Renzi siamo di fronte a un grande bluff – continua – che si ripercuote drammaticamente anche sulle famiglie”. “Il Movimento 5 Stelle ha invitato i docenti precari a rivolgersi alla magistratura – evidenzia – e si è reso disponibile a fornire il supporto legale con propri avvocati”. “Con i nostri parlamentari non molliamo e continuiamo a dare battaglia – conclude Saiello – per questo ed altri motivi domani mattina parteciperemo al sit-in di protesta, l’ennesimo, in Piazza Plebiscito con i precari campani”.

Previous Al Palazzo Venezia di Napoli, un corso di alta formazione musicale
Next PER IL NAPOLI TANTE FRECCE AL PROPRIO ARCO: PER LO SCUDETTO C'E' ANCHE LA SQUADRA AZZURRA

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Al Sud si muore di più:+5-28% per cancro

In Italia si muore meno per tumori e malattie croniche ma solo dove la prevenzione funziona, ovvero principalmente nelle regioni settentrionali. Al Sud, invece, la situazione è opposta: il tasso

Qui ed ora

Napoli, saluto fascista ai funerali dellʼex governatore della Campania Antonio Rastrelli

Ieri pomeriggio, a Napoli, si è tenuto  l’ultimo saluto all’ex governatore della Campania, Antonio Rastrelli, ha generato molte polemiche. Un gruppo di persone ha atteso l’uscita del feretro davanti alla chiesa

Qui ed ora

CAMPANIA, DE LUCA E DELRIO IN ALTA IRPINIA PER ABBATTERE L’ULTIMO DIAFRAMMA DELLA GALLERIA “PAVONCELLI BIS”, UN’OPERA GIGANTESCA CHE SI AVVIA ALLA CONCLUSIONE NEL SETTORE DELLE RISORSE IDRICHE

“Stamane in Alta Irpinia abbiamo abbattuto l’ultimo diaframma della galleria “Pavoncelli bis”.Sono molto soddisfatto perché si tratta di un’opera gigantesca che si avvia alla conclusione in un settore strategico come

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi