SECONDO IL “GLOBAL HEALTH INDEX” L’ITALIA è IL PAESE PIù IN “SALUTE AL MONDO

Secondo una ricerca svolta da “Global Health Index” e pubblicata sulla rivista “Bloomberg” gli Italiani sono al primo posto  al mondo per salute su i 163 paesi analizzati. Mentre l’aspettativa di vita per i giovani neonati è salito a 80 anni contro i 52 del Sierra Leone, il quale si ritrova ultimo in questa “speciale” classifica. La nostra Nazione supera addirittura paesi come L’Islanda, Svezia, Giappone, Singapore e Spagna ( in 6° posizione con 89,19 punti). Questo è un dato che ci può far sorridere dato che ci ritroviamo sopra a potenze mondiali come Stati Uniti (i quali il tasso di obesità è tra le  più alti del pianeta), Giappone e Russia, ma questa ricerca si è basata su un legame tra reddito pro capite e salute. Quindi nonostante viviamo ormai da un po’ di anni (troppo) in un’incertezza politica e il tasso di disoccupazione aumenta sempre di più  e la crescita non da segni di ripresa, ecco che al nostro favore arriva un dato statistico interessante per tutti coloro che oltre al lavoro riescono a dedicare qualche ora alla propria salute (mangiando cibo salutare) per rimanere sempre in forma.

Previous AL TEATRO SAN CARLO DI NAPOLI è STATO TRASMESSO I PRIMI MINUTI DEL FILM "PINO DANIELE - IL TEMPO Resterà"
Next IL VICO CINQUESANTI :STORIA E TRADIZIONE

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Il Ministero finanzia con 17 Milioni di euro, l’azienda in odore di mafia

Roma 10 Dicembre 2015, è stata depositata presso il Senato della Repubblica dal gruppo MoVimento 5 Stelle, un’interrogazione indirizzata al Ministro dell’Ambiente e al Ministro dello Sviluppo, riguardante la società

Economia e Welfare

ITALIA , AUMENTO DEL REDDITO DELLE FAMIGLIE

Il reddito disponibile delle famiglie nel 2017 è salito dell’1,7%, il rialzo maggiore dal 2011, ovvero da sei anni. Sono queste i dati evidenziati dall’Istat che registra un dato positivo anche

Economia e Welfare

SISTEMA BANCHE, DRAGHI:”DALLA CRISI FINANZIARIA GLOBALE SI E’ FATTO MOLTO. IN PARTICOLARE, LE BANCHE IN EUROPA SONO PIU’ RESITENTI E L’UNIONE BANCARIA HA REGISTRATO PROGRESSI”

“Dalla crisi finanziaria globale si è fatto molto. In particolare, le banche in Europa sono più resistenti e l’unione bancaria ha registrato progressi. Inoltre, le autorità dispongono dei mandati e

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi