SECONDO IL “GLOBAL HEALTH INDEX” L’ITALIA è IL PAESE PIù IN “SALUTE AL MONDO

Secondo una ricerca svolta da “Global Health Index” e pubblicata sulla rivista “Bloomberg” gli Italiani sono al primo posto  al mondo per salute su i 163 paesi analizzati. Mentre l’aspettativa di vita per i giovani neonati è salito a 80 anni contro i 52 del Sierra Leone, il quale si ritrova ultimo in questa “speciale” classifica. La nostra Nazione supera addirittura paesi come L’Islanda, Svezia, Giappone, Singapore e Spagna ( in 6° posizione con 89,19 punti). Questo è un dato che ci può far sorridere dato che ci ritroviamo sopra a potenze mondiali come Stati Uniti (i quali il tasso di obesità è tra le  più alti del pianeta), Giappone e Russia, ma questa ricerca si è basata su un legame tra reddito pro capite e salute. Quindi nonostante viviamo ormai da un po’ di anni (troppo) in un’incertezza politica e il tasso di disoccupazione aumenta sempre di più  e la crescita non da segni di ripresa, ecco che al nostro favore arriva un dato statistico interessante per tutti coloro che oltre al lavoro riescono a dedicare qualche ora alla propria salute (mangiando cibo salutare) per rimanere sempre in forma.

Previous AL TEATRO SAN CARLO DI NAPOLI è STATO TRASMESSO I PRIMI MINUTI DEL FILM "PINO DANIELE - IL TEMPO Resterà"
Next IL VICO CINQUESANTI :STORIA E TRADIZIONE

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

UNIFORTUNATO, CORSO DI TRAINING AUTOGENO

Nell’ambito del Servizio di Counseling psicologico, presso l’Università degli Studi Giustino Fortunato, prende il via mercoledì 24 febbraio presso la sede dell’Università in Viale Delcogliano, il primo Corso di Training

Economia e Welfare

TORRE ANNUNZIATA: RACCOLTA CIBO PER I BISOGNOSI. GLI ORGANIZZATORI :”SERVONO ALTRI AIUTI”.

Qualche mese fa si è costituito il Coordinamento di enti, parrocchie, associazioni e persone per contrastare la povertà. Vi hanno aderito il Comune di Torre Annunziata, la Basilica Maria S.S.

Economia e Welfare

ALL’UNIVERSITA’ TELEMATICA PEGASO, LA PRESENTAZIONE DEL MODULO “JEAN MONNET” SUL FUTURO DELLA COOPERAZIONE IN MATERIA PENALE IN EUROPA

Martedì prossimo, 5 Aprile, presso l’Università Telematica Pegaso,  con una lectio magistralis del presidente della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, Guido Raimondi, sul rapporto tra la Cooperazione Giudiziaria in materia Penale

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi