Seggiolino salva bimbi: Una proposta di legge ferma in Parlamento da 2 anni! Dove è finita?

Come si può dimenticare un bambino di pochi mesi in auto ed accorgersene solo quando ormai è troppo tardi? Sono molti i casi di bambini morti soffocati in auto per distrazione o dimenticanza dei genitori e anche se questa è una cosa inconcepibile e non dovrebbe esistere una condizione simile , già due anni fa era stata proposta una soluzione che avrebbe potuto evitare l’ennesimo caso di abbandono in auto.

Una proposta creata appositamente  per le  frequenti vicende di bambini morti in auto , dimenticati inspiegabilmente dai genitori nelle vetture , la proposta che solo adesso  , dopo essere stata accantonata già da due anni, ritorna ad essere esaminata.

La proposta , nata dopo la storia di Andrea Albanese, un padre che abbandonado la vettura  provocò la morte del piccolo Luca  e che da allora si è impegnato a sesibilizzare le istituzioni a trovare un sistema in grado di aiutare genitori che come lui hanno commesso questo gravissimo errore, è stata depositata a firma di Gianni Melilla (Sel), a Montecitorio nel 10 ottobre del 2014, e recitava l’obbligo di un sistema di sicurezza con allarme inserito nei seggiolini per prevenire l’abbandono dei bambini in auto. In tale propposta si segnala anche l’esistenza di un brevetto Italiano  , messo a punto da un gruppo di studenti di Bivviena per un seggiolino in grado di salvare la vita a bambini ,che restano in macchina una volta che il motore si spegne e la portiera della macchina viene chiusa. E’ proprio a questo punto che l’allarme segnala il pericolo e avverte la presenza del bambino rimasto sul seggiolino.

Questa proposta è stata discussa a lungo ma è rimasta ferma in Parlamento in attesa dell’approvazione  di una legge quadro di modifica del codice stradale. Solo nel novembre 2016 la riesaminazione è continuata  ma bisognerà ancora attendere e una volta che essa verrà approvata alla Camera , si dovrà attendere  il Senato.

Le speranze che questa proposta di legge venga approvata  sono molte, poichè sentire che  bambini di pochi mesi perdano la vita  per un caso di distrazione, di dimenticanza fa davvero piangere il cuore e fa molto arrabbiare chi sente queste storie. Forse è proprio questo allarme inserito nel seggiolini che permetterà di salvare la vita a queste anime innocenti  , una vita che purtroppo molti bambini hanno perso .

 

 

Previous IL bilancio economico dell'Inps è in rosso!
Next NAPOLI ,LE PAROLE DELL'EX GABBIADINI : "A NAPOLI SONO STATI DUE ANNI BELLISSIMI "

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Start up americana lancia i nuovi agricoltori urbani. Le piante vengono coltivate in ambienti chiusi e controllati. L’insalata cresce in verticale nei container e senza terriccio!

Un’idea che forse non riuscirà a sfamare il mondo o a risolvere il problema della disoccupazione giovanile, ma può costituire una soluzione innovativa che pare stia dando risultati positivi in

Officina delle idee

RIAPERTURA TEATRO DEI LAZZARI FELICI

E dopo una pausa lunga un anno torna a rialzarsi il sipario del Teatro dei Lazzari Felici, che prende il nome dalla famosa canzone del grande Pino Daniele che da

Officina delle idee

Disobbedienza e liberta’ : Il pericoloso incrocio tra politica e dovere istituzionale . Riflessioni in materia di disapplicazione di norme in cui converge la lotta per i diritti civili e il dovere istituzionale di rispettare una legge statale .

La riviviscenza delle battaglie per le liberta’ in tempi di conflitti internazionali impegna anche il territorio nazionale . L’ Italia e’ riuscita con il governo Renzi a portare all’ ordine

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi