Sentenza Bagnoli; Nugnes (M5S), ci siamo battuti per coinvolgimento enti territoriali. Seguirò da vicino bonifica

La senatrice del Movimento 5 Stelle, Paola Nugnes, eletta nel collegio uninominale di Bagnoli a Napoli, commenta la decisione del Consiglio di Stato sulla legittimità dell’articolo 133 della legge “Sblocca Italia” che ha aperto la strada alla nomina del commissario straordinario per la bonifica del Sin di Bagnoli. Secondo il Consiglio di Stato l’articolo 133 è legittimo, ma la senatrice della Commissione Ambiente sottolinea: “Che sia legittimo il risanamento ambientale dovuto alle prerogative dello stato di bonifica di un Sito di Interesse Nazionale è cosa nota a tutti – sostiene Nugnes – ma ricordiamoci che non potevano essere esclusi gli enti territoriali dalla definizione del progetto di rigenerazione urbana”. “Ci siamo battuti affinché il territorio fosse coinvolto nelle decisioni – prosegue – ed è stato solo grazie alla loro inclusione nel processo che si è evitata una sentenza di incostituzionalità della legge. Ci siamo battuti con emendamenti e iniziative politiche dentro e fuori al parlamento perché le prerogative degli enti territoriali fossero rispettate, ottenendo le successive modifiche al decreto legge”. La senatrice si dice ancora “contraria a questo tipo di impianto legislativo che prevede commissariamenti. Il nuovo governo – conclude Nugnes – dovrà ora impegnarsi molto sulla bonifica radicale di Bagnoli e personalmente seguirò molto da vicino la vicenda, mantenendo gli impegni con gli elettori e con le forze sane del territorio”.

Previous UNIVERSIADI: LA MOSTRA D'OLTREMARE OSPITERA' LE UNIVERSIADI 2019
Next M5S, Cammarano: “Consorzio Paestum, via il commissario che ha risanato i conti per nominare un politico”

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

NAPOLI ,MOVIDA SICURA : 200 IDENTIFICATI !

Polizia di Stato, Esercito e Polizia Municipale sono stati impegnati a Napoli nei controlli interforze nella zona di Chiaia per la cosiddetta “Movida”. I controlli  hanno visto impegnati trenta poliziotti;

Qui ed ora

Turista violentata a Sorrento durante un flash mob

Circa duecento persone, tra loro diversi sindaci della Penisola Sorrentina, hanno preso parte al flash mob promosso  a Sorrento (Napoli) contro la violenza sulle donne e a sostegno della turista

Qui ed ora

QUESTIONE MIGRANTI, GENTILONI: ” LA DISCUSSIONE IN CORSO CHE COMINCIA A DELINEARSI IN MERITO AD ALCUNE POSSIBILI MODIFICHE DEI TRATTATI DI SCHENGEN E’ UN’OTTIMA OCCASIONE PER PORRE LE MODIFICHE SUL REGOLAMENTO DI DUBLINO”

“Non basta fare un passo in avanti sull’architettura europea, ma dobbiamo essere consapevoli che un’architettura più avanzata, che richiederà coraggio e molto lavoro, richiederà anche politiche più avanzate”. Così si

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi