SFIDA STELLARE AL SAN PAOLO. PARTITA EQUILIBRATA. IL NAPOLI SFRUTTA GLI EPISODI E LA ZAMPATA DEL VECCHIO LEONE.

La grande notte magica del Napoli. Sfida stellare.Il Napoli fa il suo esordio in Champions battendo per 2-0 il Liverpool campione d’Europa!!!Risuona l’inno della Champions – Solito urlo assordante del San Paolo. Gli azzurri sono pronti a vendicarsi dello scorso anno dove la saga dei gol fatti e subiti li fecero uscire. C’è il Liverpool, c’è il cuore, il riscatto e il fossato. Terza sfida in Europa contro gli Inglesi che la Brexit doveva restituire potere da Bruxelles.  partita equilibrata Per Klopp che voleva le docce, ci sono state, ma docce fredde! Primo tempo di grande equilibrio, con errori che possono costare caro ad entrambe le squadre. Nella ripresa subito Mertens, intervento prodigioso del loro portiere.

Il Napoli sfrutta le occasioni e la zampata del vecchio leone. Tre punti d’oro. Dal 1994-95, toccò al Milan, non era mai accaduto che una vincente di Champion perdesse alla prima partita.

Il Napoli ha fatto un pò di fatica, troppi errori individuali. Troppo lavoro di ripiego per Insigne e Calleion. In pillole.Un grande Napoli batte i campioni d’Europa: tante le occasioni al San Paolo, prima è Adrian a compiere un autentico miracolo su Mertens, poi Meret a negare il gol a Salah. Risultato che si sblocca all’82’ con Mertens che trasforma un rigore procurato da Callejon. Nel recupero il raddoppio di Llorente.

Una nota di colore.

Ma SKY ha mandato due telecronisti inglesi a commentare la partita?

Meno male che Pardo c’è, su canale 5.

 

Previous Strappo Pd, da Conte perplessità: specie sulla tempistica | Beppe Grillo: ha fatto una "minchiata" dʼimpulso, come Salvini
Next SALERNITANA: CALAIO' LASCIA IL CALCIO

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Il presidente Sergio Mattarella ha firmato il decreto fiscale.

Il presidente Sergio Mattarella ha firmato il decreto fiscale, il condono prevede: per chi ha cartelle da pagare, ma non rientra nei criteri per il ‘saldo e lo stralcio’ arriva

ultimissime

ADOLESCENTI A RISCHIO E BABY BOSS.ADOLESCENTI A META’.UNO SPECIALE DI JULIEITALIA

Al momento la regione Campania conta un numero molto alto di ragazzini reclusi presso istituti penali per minori.  50 minorenni sono detenuti solo al carcere di Nisida e circa 30

ultimissime

NAPOLI: INAUGURATO IL CAMPUS SALUTE

“Affrontare una visita non è coperta dal sistema sanitario, come le ecografie che sono a pagamento, è difficile per una larga parte della popolazione, ma ormai nell’esperienza del Campus della

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi