SI FESTEGGIA L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIGITALE CON IL WIRED NEXT FEST

 

Il Wired Next Fest 2017, il festival organizzato da Wired Italia che porta a Milano, una kermesse di incontri, performance artistiche, laboratori, videogame, concerti e proiezioni cinematografiche per mostrare tutto ciò che c’è di nuovo nel campo dell’economia, della scienza, della politica, dell’intrattenimento e della cultura. Appuntamento da venerdì 26 a domenica 28 maggio ai Giardini Indro Montanelli. Il tema è l’identità, per analizzare come sta cambiando la percezione individuale e sociale grazie all’ innovazione tecnologica e digitale. Dopo l’estate, il festival sbarcherà a Firenze, dal 30 settembre al 1 ottobre 2017, a Palazzo Vecchio.

Sono oltre 150 i relatori, provenienti da tutto il mondo, presenti ai dibattiti e ai workshop del Wired Next Fest 2017. Tra questi l’astronauta Buzz Aldrin, il secondo uomo ad aver camminato sulla Luna che affronterà il tema del futuro dello spazio e le sfide del futuro, le Pussy Riot, il collettivo di artiste e femministe russe anti Putin che interverranno su democrazia, diritti e libertà di espressione, Ryan Merkley, Ceo di Creative Commons, l’organizzazione per la condivisione e l’utilizzo pubblico delle opere dell’ingegno umano, l’esperto di Intelligenza Artificiale Jerry Kaplan, che parlerà del rapporto tra lavoro e ricchezza, Alain Deneault, filosofo e scrittore, approfondirà il tema della “mediocrazia”.

Previous Vomero: zingari dormono e mangiano in un'aiuola Scene da terzo mondo nella storica piazza Vanvitelli
Next GLOBULI AZZURRI, XAVIER JACOBELLI: “SCUDETTO? TRATTENERE I MIGLIORI. NAPOLI E ROMA HANNO QUASI COLMATO IL GAP CON LA JUVE”

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

ZALANDO PRESENTA I ROBOT IN MAGAZZINO

– Zalando apre le porte del magazzino di Erfurt a due robot che affiancheranno gli operatori nelle procedure più difficoltose di prelievo e posizionamento della merce, con l’obiettivo di agevolare

Officina delle idee

CARLO AVETA: “VI SPIEGO LE COSE PER COME SONO REALMENTE”

  “Bene o male, purché se ne parli”, diceva Oscar Wilde nel lontano 1890. Chissà se ha pensato a questa celebre frase del romanziere irlandese, Carlo Aveta, candidato con Vincenzo

Officina delle idee

Riprese Gomorra, una polemica infinita

Le riprese di “Gomorra 2” continuano a creare polemiche. Qualche giorno fa si è iniziato a girare nel quartiere Scampia, che rappresenta un po’il luogo principale della serie Tv e

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi