Si illudono di poter essere assunti, delusi assaltano mezzi della nettezza urbana

Continuano a Torre del Greco i problemi legati alla piaga dei rifiuti. 

Un gruppo di facinorosi, di almeno 30 persone assalta costantemente i mezzi della nettezza urbana interrompendone l’attività. 

Persone che per un anno hanno partecipato al progetto “Garanzia Giovani” con la precedente ditta e che ora pretendono di essere assunte dall’attuale, senza alcun titolo per farlo. 

Al respingimento formale della loro richiesta hanno iniziato a tendere agguati ai mezzi della nettezza urbana, al punto che spesso la polizia locale è costretta ad intervenire per far riprendere il servizio ed allontanarli. 

Non bastavano i fatiscenti cumuli di rifiuti ad affannare gli operatori che a stento riescono a sfoltirne un po’. 

La denuncia è arrivata dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borriello, e dal conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte, Gianni Simioli con questo appello:  “Chiediamo alle forze dell’ordine di intervenire con la massima severità contro ogni forma di disturbo all’attività degli operatori incaricati della raccolta dei rifiuti. Chi interrompe il servizio deve essere immediatamente identificato e denunciato. Una cosa è il diritto al lavoro, un’altra è l’uso della violenza per rivendicarlo”. 

 

Ferdinando Nardone 

Previous Cori, riqualificazione di Piazza Signina: i vincitori del Concorso di Idee
Next Teatro Insania è al suo primo lavoro come compagnia e debutta al Teatro Civico 14, con "Gli innamorati"

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

UNIVERSITA’, M5S: AD AVERSA TRAGEDIA DA CHIARIRE AL PIU’ PRESTO

“La morte sul lavoro di Luciano Palestra, causata dal crollo di un solaio della Scuola di Ingegneria ad Aversa è un evento luttuoso che si inserisce nel quadro drammatico delle

Qui ed ora

CONFINDUSTRIA, BOCCIA: ”SI’ AL REFERENDUM”.

Impegno “affinché vinca il sì” al referendum costituzionale, perché sarebbe “una buona precondizione per costruire una politica economica intelligente per il Paese”. E a questo si aggiunge l’invito al governo

Qui ed ora

LORETO MARE, CIARAMBINO (M5S): AMMESSE GRAVI RESPONSABILITA’ ORGANIZZATIVE COME DA NOI DENUNCIATO

  “Nei giorni in cui i politici regionali facevano a gara sui giornali per chiedere la testa di medici e infermieri responsabili della morte del povero Antonio, noi abbiamo parlato

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi