SI TORNA A SPARARE NEL CUORE DI NAPOLI : DANNEGGIATE DUE AUTOMOBILI IN VIA DELLA PIGNASECCA

Si spara ancora  in strada in via Pignasecca, a Napoli. Dopo la ‘stesa’ avvenuta nella notte tra venerdì e sabato scorsi,  poi in seguito  è arrivata alla Polizia di Stato una segnalazione.
Danneggiate anche due automobili: una Fiat Panda – diversi i fori sulla carrozzeria – ed una Nissan; entrambi i proprietari, una donna ed un commerciante, hanno riferito agli agenti del commissariato di Montecalvario di non aver ricevuto mai minacce.

La polizia ha trovato in strada numerosi bossoli. Danni anche a due auto parcheggiate. I proprietari, una donna e un negoziante, hanno riferito agli agenti di non aver ricevuto minacce. Nella notte tra venerdì e sabato scorso la Pignasecca è stata teatro di un’altra stesa. Su entrambi i casi indagano i poliziotti del commissariato di Montecalvario.

Previous NAPOLI , E' MORTO LUIGI NECCO , GRANDE PROTAGONISTA DI "NOVANTESIMO MINUTO"
Next La Telecom convoca l' assemblea per il 24 aprile. Il Ministro Calenda : "Sarebbe in procinto di avviare con il possibile coinvolgimento di fornitori straniere (es.francesi e cinesi) non operanti in questo settore e senza dipendenti in Italia"

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

L’assessore all’immagine, l’ennesima farsa di De Magistris

La situazione del Comune di Napoli è cosa nota, il dissesto finanziario è ormai diventato un pericolo imminente. Lo scorso 21 febbraio la Corte dei Conti della Regione Campania ha

Qui ed ora

UN 69 ENNE DISARMA UNA COPPIA DI BANDITI

Un 69enne ha aggredito e disarmato una coppia di banditi, un 21enne e un 14enne, entrati nel negozio con il volto coperto e con una pistola . É accaduto  a

Qui ed ora

Napoli,Una folla di manifestanti rivendica il diritto alla salute: ” Presidente De Luca Vergogna”!

Napoli,  per le strade di Napoli e presso il Centro Direzionale, una folla impazzita  tra urla, fumogeni e trombette assordanti , sta manifestando il diritto alla salute e senza trattenersi

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi