SIRIA: LA FOTO DEL BIMBO CHE GIACE NEL SONNO DENTRO UNA VALIGIA, FA IL GIRO DEL WEB A MOSTRARE UN DRAMMA CHE DURA DA 7 ANNI

C’è una foto che ha fatto il giro del mondo, mostra un bambino addormentato e racchiuso in una valigia, trasportata dal padre, in quella valigia vi è racchiuso tutto il dolore del mondo. Quel bambino scappa da un conflitto in atto, scappa dalla guerra in Siria. Una foto che racconta il dramma di migliaia di civili siriani, in fuga dalla regione della Ghouta orientale, bombardata dalle forze legate al regime di Bashar Assad e dai caccia russi. Ma questi sono i momenti più duri, quelli della «resa dei conti», in cui il regime vuole stanare gli ultimi gruppi di resistenza islamica, che si nascondono nelle case, negli scantinati, nei magazzini.

Le truppe di Bashar avrebbero permesso la fuga dei civili, a piedi, attraverso «corridoi umanitari» che passano dalla città di Hamuriya, al centro dell’area di Ghouta  che non è sicura  da percorrere a piedi: sembra che circa 20 mila siano riusciti ad andarsene, e il bimbo nella valigia è uno di loro. Uomini, donne e bambini camminano sotto il peso di coperte, borse e zaini, mentre percorrono una strada sterrata. Il mondo è tutto li. In Siria il conflitto sanguinoso prosegue da sette anni, infatti  la guerra civile risale al  15 marzo 2011. La guerra, l’odio, la prevaricazione, la violenza continuano nel mondo da ben sette anni, e che viene racchiusa in una foto, la quale parla al cuore più di quanto possano fare le parole, in una valigia che diventa una culla di un bimbo ignaro del dolore, del sangue che vi è la fuori. Ed un padre che nella valigia ha messo il suo tesoro più prezioso, lo porta via dalla guerra, cerca di salvargli la vita in una borsa di pelle. Basta, semplicemente, dire che l’immagine è divenuta virale nel web, sopratutto sui social mentre in Siria si continua a morire, infatti, a tal proposito  Save The Children, ha dichiarato che ‘sono stati circa 350mila i civili intrappolati nel Ghouta orientale a causa dei bombardamenti intensi delle ultime ore. Se le notizie sugli ultimi attacchi aerei nel Ghouta Orientale saranno confermate, ieri in Siria sono morti altri 100 civili, di cui decine di bambini. Bambini che si uniscono ai 60 uccisi nel solo mese di gennaio e alle migliaia di vittime di questa guerra. È un eccidio peggiore di quello di Aleppo’.

Risultati immagini per bimbo nella valigia SIRIA

Previous Benevento, con il Cagliari finisce 1 a 2. Rimonta dei sardi nel finale. Decide un rigore di Barella
Next ITALIA ,LA SPERANZA ED IL TIMORE !

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

QUESTO “PAPA” E BERLINGUER DA RESUSCITARE

In questa fase della storia mondiale segnata, come profondamente e acutamente analizzava  Lukàsc, dalla “distruzione della ragione” si ergono e si stagliano nettamente sulle miserie di questa valle di lacrime

Officina delle idee

Imola, Festa Nazionale de L’Unita: a settembre arriva “Una Città Che Scrive”

Festa de L’Unita’ Nazionale 2017: si svolgerà dal 9 al 24 settembre la tradizionale festa nazionale del Pd, che quest’anno ospiterà anche “Una Città Che Scrive”. Il Premio Letterario Una

Officina delle idee

VALENTE.”AD UN PARTITO DISOMOGENEO PORTIAMO UN PUNTO DI VISTA DI SINISTRA

di Samuele Ciambriello Qundo incontri Valeria Valente non c’è regola su come e quando arriva alle risposte. Fa riferimenti sinceri e concreti, coniuga radicalità di scelte e radicamento territoriale. Con

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi