SOS CALDO: domani bollino rosso in città

A child cools himself off in a fountain in De Ferrari square in Genoa, Italy, 24 July 2018. A heat wave continues to affect many areas of Italy, with temperatures rising to an intraday high of 35 degrees Celcius in Rome.
ANSA/LUCA ZENNARO

Dagli ultimi aggiornamenti meteorologici è stato verificato un massimo livello di rischio segnalato dal ministero della Salute a causa delle temperature che si alzeranno oltre i 35° gradi. Sos caldo domani 27 giugno in 6 città italiane e venerdì 28 giugno in 16. Tanti, infatti, sono i centri urbani contrassegnati con il bollino rosso nel bollettino sulle ondate di calore ministero della Salute, che indica il massimo livello di rischio per tutta la popolazione, non solo quindi le fasce della popolazione fragili.

I meteorologi infatti prevedono caldo record, al Nordovest anche superiore a quello registrato nell’estate 2003 che si distinse per la lunga durata.

Da Croce Rossa un numero verde, sala operativa h24

In quella che viene annunciata come l’estate più torrida degli ultimi anni, la Croce Rossa Italiana ha attivato CRI per le Persone: il numero verde gratuito 800-065501 h24 e sette giorni su sette per chiunque abbia bisogno di sostegno, assistenza e consigli con una particolare attenzione alle persone sottoposte a maggiori pericoli per la salute come bambini e anziani.

Chiamando l’800-065510, l’utente riceve risposte e soluzioni alle emergenze grazie alla solida rete di Comitati in tutta Italia e alle centinaia di migliaia di volontari pronti ad aiutare in un delicato periodo dell’anno in cui è più difficile richiedere assistenza.

La sala operativa nazionale, attivando un contatto diretto e immediato con l’utente e il Comitato CRI più vicino o con servizi offerti da terzi, sia pubblici che privati. Gli operatori forniscono, inoltre, informazioni e consigli per difendersi dalle alte temperature. La Croce Rossa, associazione da sempre impegnata nella promozione della salute e stili di vita sani, ribadisce alcune indicazioni con particolare attenzione ai bisogni delle persone più fragili.

Alle persone anziane con patologie croniche (cardiovascolari, respiratorie, neurologiche, diabete etc.) e a chi assume farmaci si consiglia di consultare il medico per un eventuale aggiustamento della terapia o della frequenza dei controlli clinici e di laboratorio (ad esempio per i diabetici è consigliabile aumentare la frequenza dei controlli glicemici), segnalare al medico qualsiasi malessere, anche lieve, che sopraggiunga durante la terapia farmacologica e non sospendere mai di propria iniziativa la terapia in corso. Infine, è importante conservare correttamente i farmaci: in frigorifero quelli per i quali è prevista una temperatura non superiore ai 25- 30 gradi e lontani da fonti di calore e da irradiazione solare diretta.

Previous Nola, musica e giovani: arriva il festival dell’Opera
Next Conte e Tria prendono tempo con Ue ma è caos M5s-Lega. Rinvio Cdm dopo G20. Preoccupazione Colle resta su manovra 2020

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

FACEBOOK: OFFENDERE SU UNA BACHECA È DIFFAMAZIONE AGGRAVATA

Postare un commento offensivo corredato dalla foto della vittima sulla bacheca di facebook della persona offesa integra il reato di diffamazione aggravata. Lo ha sancito la Cassazione con la sentenza

Approfondimenti

VIRUS ZIKA PUO’ ANCHE CAUSARE LA MIELITE. UN CASO ACUTO IN GUADALUPE, NUOVA CORRELAZIONE CON IL VIRUS

Il virus Zika può anche causare una mielite acuta, una malattia che attacca il midollo spinale e provoca un progressivo indebolimento degli arti fino alla paralisi. A Guadalupe è stato

Approfondimenti

Riforma della scuola. Arturo Scotto risponde a Renzi: «solo annunci»

«Partiamo da una premessa: al momento non c’è nessuna carta scritta. Ci sono interviste, retroscena dei giornali, annunci roboanti di rivoluzioni in corso ma al momento non c’è il provvedimento

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi