Start up americana lancia i nuovi agricoltori urbani. Le piante vengono coltivate in ambienti chiusi e controllati. L’insalata cresce in verticale nei container e senza terriccio!

Un’idea che forse non riuscirà a sfamare il mondo o a risolvere il problema della disoccupazione giovanile, ma può costituire una soluzione innovativa che pare stia dando risultati positivi in una grande città come New York, se dieci giovani del luogo si sono lanciati nell’impresa e hanno ottenuto i primi successi attraverso una start up di Brooklyn la Square Roots che ha deciso di importare il metodo della coltivazione fuori suolo negli Stati Uniti ed in particolare in una delle metropoli più grandi del Pianeta.

Le piantine sbucano da una parete, sono disposte tutte in verticale e illuminate da una luce psichedelica. Insalata ed erbe aromatiche crescono in un ambiente chiuso (in questo caso si tratta di dieci container allestiti in un grande parcheggio) e perfettamente controllabile, disposte in verticale e alimentate da un sistema idroponico, costituito da acqua mischiata a una combinazione di sali minerali e nutrienti essenziali. Il progetto intende portare la cultura del cibo a chilometro zero anche a New York, intercettando la tendenza globale della ricerca di alimenti genuini e prodotti a livello locale che per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” potrebbe essere replicata anche nelle grandi metropoli italiane ed europee dove non vi sono più spazi coltivabili.

Previous TERRONI UNITI,PRIMO MAGGIO A PIAZZA DANTE,A NAPOLI,IL CONCERTONE DEI MUSICISTI.
Next Tre nuove opere arricchiscono la collezione Valenzi!

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

Scambi culturali, D’Amelio ha incontrato componente ambasciata cinese

La Presidente del Consiglio regionale della Campania, Rosetta D’Amelio, ha incontrato questa mattina Xino Jian, Presidente dell’Associazione Internazionale “Longsha” e componente dell’Ambasciata della Provincia di Xuzhou in Cina. L’incontro è

Officina delle idee

POMPEI PROTAGONISTA GRAZIE AL “TEATRO MOBILE-MEMORIA E IMMAGINARIO”

Un modo diverso di conoscere l’antica città di Pompei, rivivendo le storie del passato, è quello il programma sabato 11 e domenica 12 novembre 2017 alle ore 15.00 con la rappresentazione di “Octavia”,l’unica tragedia

Officina delle idee

RAZZISMO UNA SANTA COLLERA!

L’onda nera del razzismo e della xenofobia che sta dilagando in Europa, dall’Ungheria all’Austria, dalla Polonia alla Slovenia travolge oggi anche il nostro paese. Il volto più noto di questo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi