STEFAN SCHWOCH A GLOBULI AZZURRI: “LA JUVE HA CALCIATORI FORTI, IL NAPOLI COMPRA SOLO PROMESSE E SPERANZE. ADESSO DEVE TROVARE SENRENITA’”

Il Napoli ha sempre seguito la Juve. Gli azzurri vengono da cicli in cui tutto ha sempre funzionato. Ora può capitare una debacle, però bisogna andare avanti. La campagna acquisti è stata diversa e la Juve ha sempre quell’organico così forte mentre il Napoli continua a costruire con giocatori giovani e tante speranze. C’è bisogno di cambiamento”.

Con queste parole l’ex azzurro Stefan Schwoch è intervenuto nel corso della trasmissione in onda il giovedì sera su Tv Luna, ideata e condotta da Samuele Ciambriello.

L’ex attaccante del Napoli così continua:
Il Napoli è una squadra costruita sul 4-3-3 e col 4-4-2 inevitabilmente si fatica. Adesso sicuramente la squadra deve ritrovare serenità. Non è facile trovare un attaccante forte per rinforzare il reparto di attacco. Un top player o costa davvero tanto o le squadre se li tengono stretti”.

C’è un goal a cui lei è affezionato? Chiede infine Ciambriello.

Quello del 2000 per il ritorno in Serie A, un goal memorabile contro la Pistoiese. Ma tutti li ricordo bene. Sono state emozioni fortissime. In una partita, a dieci minuti dalla fine, i tifosi invasero il campo, Ferlaino prese il microfono e invitò alla calma. Anche l’arbitro Cesari fu ottimo. Comprese tutto e così ritornò la tranquillità”.

Previous A Bagnoli, lunedì 19, saranno inaugurate le prime bonifiche
Next Elezioni suppletive Senato, il rapper Lucariello: “Su Rousseau è una lotta tra ‘clan’”

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Crisi di Governo: ora la palla passa a Mattarella

Con le dimissioni presentate dal premier Conte al presidente della Repubblica Mattarella finisce dopo quattordici mesi l’esperienza del governo giallo-verde. Ora tocca alle forze politiche portare al Quirinale le proprie

ultimissime

Coronavirus, altri 766 morti ma il picco non ancora esaurito

Sono complessivamente 85.388 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 2.339. Giovedì l’incremento era stato di 2.477; 14.681 i morti, con un aumento rispetto a

ultimissime

OTTAVIANO: UNA BAMBINA DI SOLI 11 ANNI SI CALA DAL BALCONE CON LE LENZUOLA, E PRECIPITA GIU’ DOPO ESSERE RIMBALZATA SUI FILI DEL BALCONE

Una bambina di soli 11 anni, nel napoletano, per la precisione ad Ottaviano,  si  annoda delle lenzuola per calarsi dal terzo al secondo piano, ma precipita, dopo che a salvarle

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi