Su YouTube il primo robot in cerca di un’anima

“Attualmente per la comunicazione emotiva i robot sociali utilizzano espressioni facciali, ma l’aspetto tattile – ha osservato l’esperto – è importante per rendere più umano il modo in cui questi robot interagiscono con l’uomo”. Immaginiamo, ha aggiunto, un robot dedicato all’assistenza di un anziano, che invece di avere la pelle metallica abbia una parte soffice: se la persona cammina appoggiata al robot, quest’ultimo può comunicare sicurezza attraverso il tatto oppure dare un allarme attraverso una modifica della pelle. Quest’ultima caratteristica, ad esempio, potrebbe migliorare significativamente la gamma espressiva dei robot sociali.Prendere un robot per mano, sostenersi al suo braccio senza percepirlo come meccanico, ma morbido e rassicurante, vederlo sorridere e perfino in lacrime: i robot da compagnia si stanno organizzando per avere ‘un’anima’ ed esprimere emozioni

Previous CAMPANIA, MISURE DI PROMOZIONE DEI VINI SUI MERCATI DEI PAESI TERZI
Next ITALIA , FORTI PERTURBAZIONI A FERRAGOSTO !

L'autore

Può piacerti anche

Officina delle idee

TORNA PROTAGONISTA AL SUD, NEL CUORE DI BARI, IL WORD PRESS PHOTO, IL PIU’ GRANDE CONCORSO DI FOTOGIORNALISMO AL MONDO

Torna a Bari World Press Photo, il più grande concorso di fotogiornalismo al mondo. Allestita in un centinaio di sedi in 45 Paesi, l’esposizione World Press Photo sarà ospitata per

Officina delle idee

Google Assistant potrebbe essere robot

L’assistente vocale di Google? Un giorno potrebbe diventare un robot domestico. La società di Mountain View ha infatti registrato un brevetto negli Stati Uniti, come riporta il sito Patently Mobile.

Officina delle idee

Rotondi presenta ad Avellino “Meglio la casta”

Una dedica alla sua famiglia e all on.Gerardo Bianco per avergli insegnato il rispetto per il Parlamento. Così l on. Gianfranco Rotondi presenta il suo libro ai lettori.  Un dibattito

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi