‘Sud…Tutta un’altra storia’, dibattito con Pino Aprile e Luigi Gallo

«Quattro anni fa una commissione ad hoc nominata dall’ex ministro Gelmini aveva stilato la lista degli autori della letteratura italiana da far rientrare nelle indicazioni nazionali di apprendimento. Tra i 17 artisti consigliati soltanto in due, i siciliani Verga e Pirandello, sono originari del meridione. Presente tra l’altro una sola donna, Elsa Morante, mentre vengono a mancare figure di spicco del panorama letterario come Gesualdo Bufalino, Elio Vittorini, Leonardo Sciascia, Domenico Rea, Salvatore Quasimodo, Matilde Serao, Anna Maria Ortes». Con questa premessa di Luigi Gallo, Deputato e membro della Commissione Cultura della Camera, nonché insegnante, si apre oggi, alle 17,30 nell’ex Carcere Borbonico di Avellino, il dibattito ‘Sud…Tutta un’altra storia’.

All’incontro saranno presenti, oltre l’onorevole pentastellato, anche Pino Aprile, autore del libro ‘Terroni’, e Paolo Saggese, direttore del Centro studi di documentazione della poesia del Sud che da quattro anni si batte per la difesa del patrimonio letterario del Mezzogiorno.

Sud... Tutta un'altra STORIA

«Invito – ha detto Gallo, lanciando un appello – i personaggio della cultura e dell’informazione del paese a farsi portavoce di questo appello per iniziare un percorso che ricostruisca quella frattura che esiste anche dal punto di vista storico e non solo con il Sud. Inoltre – ha continuato il deputato di Torre del Greco – oltre l’inserimento degli autori meridionali nei programmi di letteratura, bisogna attivarsi affinché sia resa disponibile la pubblicazione di appendici separatamente ai testi e non la ripubblicazione dei libri scolastici, per evitare ulteriori costi a carico delle famiglie».

Durante l’incontro all’ex Carcere Borbonico, la “Comunità per lo sviluppo umano” lancerà una petizione popolare con cui si chiede la revisione dei libri di testo nel racconto dei fenomeni quali quello del brigantaggio, l’introduzione di una giornata della memoria per le stragi del Sud Italia, la richiesta di intitolare piazza e strade ad eccellenze del Sud come Pippo Fava, Giovanni Falcone e Salvatore Quasimodo.

Previous Dal Napoli Calcio a Bagnolifutura
Next Petrolio, c’è l’odg di Foglia. D’Amelio e Abbate: «Non basta»

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

A SALERNO NASCE UN FESTIVAL DEDICATO AGLI SPETTACOLI “EXTRA SMALL”

In occasione del decimo compleanno del Festival Nazionale di “Teatro XS” Città di Salerno, la Compagnia dell’Eclissi, che nel 2008 ha deciso di far nascere in città un festival dedicato agli

Cultura

L’Instituto Cervantes di Roma presenta Nero Giallo INCONTRI SUL ROMANZO GIALLO

Un fiume d’inchiostro unisce la Spagna e l’Italia; un fiume d’inchiostro che si traduce nella passione di entrambi i paesi per i gialli moderni. Torna anche quest’anno “Nero/Giallo”, consueto appuntamento

Cultura

L’ATTESA È TERMINATA: L’ULTIMO CAPITOLO DI STAR WARS RITORNA AL CINEMA

Per gli appassionati di star wars, il giorno tanto atteso è arrivato, l’ultimo capitolo della saga intitolato “L’ultimo dei jedi” è arrivato. Ritornano sul grande schermo Luke Skywalker, Rey, Finn,

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi