Sul web la paura del pianeta Nibiru il  prossimo 23 aprile 2018, ma è l’ennesima bufala

Il pianeta Nibiru dovrebbe colpire la Terra il  prossimo 23 aprile 2018, ma vi è un particolare che  non esiste, poi per la quarta volta in 15 anni il misterioso pianeta tornerebbe a minacciare il nostro, ma sarebbe  una bufala che sta impazzendo  sul web, proprio come era avvenuto nel 2003, nel 2012 e nel 2017.

Non esistono né il pianeta né il rischio della fine del mondo, ma la bufala è chiaramente ispirata al film Melancholia, nel quale la Terra è minacciata da una catastrofe simile. Ad alimentare la leggenda metropolitana è David Meade, come si fa chiamare l’autore del libro ‘Planet X, The 2017 Arrival’, secondo il quale il misterioso pianeta avrebbe colpito la Terra il 23 settembre 2017, in base a una sua reinterpretazione dell’Apocalisse della Bibbia.

Adesso la data è andata  in avanti di un anno e precisamente  il 23 aprile 2018 il pianeta dovrebbe sfiorare la Terra, mettendo in crisi  orbita e inclinazione, con conseguenze catastrofiche per l’umanità. “È un tema assolutamente privo di fondamento, non c’è nessuna base scientifica a sostegno della fantasiosa ipotesi”, ha dichiarato l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope. La bufala di Nibiru va avanti dal 1995, quando l’americana Nancy Lieder aveva affermato di avere un chip nel cervello che le permetteva di comunicare con gli alieni del sistema di stelle Zeta Reticuli.

Gli alieni le avrebbero detto che il corpo celeste, che si troverebbe al limite  del Sistema Solare, sarebbe passato vicino alla Terra nel maggio 2003, con conseguenze catastrofiche. Ma il pianeta ha saltato  quell’appuntamento e la donna ha spostato la previsione al 2012, quando la bufala è dilagata su internet, al punto che la Nasa è dovuta scendere in campo per dire che il pianeta non esiste e la Terra non corre alcun pericolo di questo tipo.

“E’ una leggenda metropolitana dura a morire ed è on demand: è tirata in ballo e rivisitata nelle più svariate occasioni – ha detto Masi – anche quando c’è stata l’ipotesi, non confermata, dell’esistenza del pianeta 9 ai confini del Sistema Solare”.

Previous Procida: ennesima violenza ai danni di una donna, un uomo picchia la compagna incinta
Next SERIE A 32^ GIORNATA: POCHI GOL, TANTE EMOZIONI

L'autore

Può piacerti anche

Approfondimenti

ISOLA D’ISCHIA: LA PIU’ BELLA SORGENTE NATURALE E’ QUELLA DI BUCETO

La sorgente naturale Buceto è una delle più belle dell’isola d’Ischia, oggi sconvolta dal terremoto, ha origine nella parte orientale del Monte Buceto ed ha fornito acqua potabile agli ischitani sin dal passato, assicurando

Approfondimenti

Inquinamento dell’aria, 3 milioni di morti all’anno

L’inquinamento atmosferico provoca circa 3 milioni decessi prematuri nel mondo, con una maggiore incidenza in Asia. Oggi l’Istituto Max Planck per la chimica ha pubblicato un nuovo report sulla rivista

Approfondimenti

NAPOLI , REGINA D’ITALIA : IL BOSCO DI CAPODIMONTE E’ IL PIU’ BEL PARCO D’ITALIA

Il concorso “I parchi più belli d’Italia”, che comprende più di mille parchi, sia pubblici che privati, di tutta la Penisola, è giunto alla sua XII edizione.Quest’anno la vittoria è

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi