Taranto :Operata di tumore al cervello mentre suona il violino

Una ragazza di 23 anni, violinista, affetta da un tumore al cervello, è stata operata mentre suonava il violino. E’ accaduto nell’ospedale SS.Annunziata di Taranto per curare una neoplasia cerebrale frontale sinistra a basso grado di malignità. E’ il primo intervento del genere nel Sud Italia e “pochissimi altri – spiega l’Asl – ne sono stati effettuati nel Paese”.

La Neurochirurgia è già punto di riferimento nazionale per la tecnica dell”awake surgery’. L’intervento, di oltre 5 ore, è stato effettuato dal direttore dell’Unità Operativa Complessa, dottor Giovanni Battista Costella, e dal dottor Nicola Zelletta, con la fondamentale collaborazione dell’anestesista, dottor Angelo Ciccarese”, equipe completata dai dottori Gounaris e Cantone. “Sembra surreale, ma si fa conversazione con il paziente – spiega Costella – spiegando cosa si sta facendo in modo da tranquillizzarlo il più possibile e monitorare la situazione in maniera più attenta”.
La metodica chirurgica adottata dall’equipe, implementata dall’ausilio di dispositivi di ultima generazione come il neuronavigatore e il monitoraggio neurofisiologico di cui dispone il reparto, ha permesso di rimuovere il tumore evitando danni neurologici, soprattutto disturbi della parola e cognitivi ed evitare difficoltà nella coordinazione dei gesti. Stimolando nella fase operatoria specifiche zone cerebrali, sono stati evocati disturbi sensitivi complessi

Previous Alla maratona di Trieste nessun atleta africano, Giorgetti: "Sbagliato escluderli"
Next PETER BRÖTZMANN presso Chiesa San Giuseppe delle Scalze via Salita Pontecorvo

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

L’UE approva le sanzioni alla Russia e Obama concorda

La cosiddetta “fase tre” era nell’aria da giorni, quella delle sanzioni economiche alla Russia. Provvedimenti che rappresentano «un segnale forte ai leader della Federazione Russa: destabilizzare l’Ucraina, o qualsiasi altro

Qui ed ora

La mobilitazione per Ciro Esposito, come effervescenza collettiva

Caro Direttore, per assenza da Scampia a causa di  partecipazione in città  ad un incontro europeo sul volontariato e la cittadinanza attiva non ho potuto  essere presente all’imponente partecipazione popolare

Qui ed ora

IL SEDICENNE CIRO ASCIONE RITROVATO MORTO SUI BINARI DELLA STAZIONE DI CASORIA

Ritrovato sui binari della stazione di Casoria, il corpo di Ciro Ascione, il 16enne di Arzano scomparso da sabato scorso. La dinamica dell’accaduto è ancora in fase di ricostruzione, non si

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi