Tiziana Maffei è la nuova direttrice della Reggia Di Caserta, succede a Mauro Felicori

Quante cose sono cambiate anzi evolute nell’ultimo decennio, in particolare quanto è cambiato il ruolo della donna. Dopo anni e anni di battaglie finalmente la donna viene riconosciuta per le sue abilità e non più considerata il sesso debole. nella società del passato, la donna era solo una entità di sesso femminili, adibita a tutti i lavori casalinghi, senza diritto alcuno, neanche quello al voto. La sua vita si svolgeva fra le pareti domestiche, sottomessa da ragazza alla volontà paterna e da sposata a quella del marito. Le si chiedeva di essere moglie e madre discreta, di poche parole e sempre pronta a servire tutta la famiglia. Le si affidava l’educazione dei figli, che consisteva nell’obbedienza assoluta ai desideri paterni. Per fortuna, i tempi cambiano e la donna ha oggi un ruolo ben differente, senza togliere nulla alla sua femminilità, ha ruoli importanti nella società: è lavoratrice fuori casa, in ufficio, in fabbrica, a scuola; partecipa attivamente alla vita politica, raggiungendo posizioni e ruoli di prestigio. Ulteriore conferma di tutto questo è arrivata con la decisione presa oggi. Di fatti,  la guida della Reggia di Caserta è stata affidata all’architetto Tiziana Maffei.  La Maffei è docente universitaria a Bologna e presidente di Icom (International Council of Museums) Italia dal 2016: succede a Mauro Felicori nella carica di direttore della reggia vanvitelliana. La sua scelta è stata indicata dal ministro per i Beni e le attività culturali Alberto Bonisoli. 

 

 

 

Previous La Settantaduesima edizione del festival di Cannes inaugurata da risate horror
Next ROMA , DE ROSSI ANNUNCIA L'ADDIO

L'autore

Può piacerti anche

Cultura

NAPOLI , ARRIVA LA XX EDIZIONE DEL FILM FESTIVAL

Ventisei nazioni rappresentate, dall’America Latina all’Oriente, dagli USA ai paesi arabi passando per il centro Europa.  Grande novità per la prossima edizione del Napoli Film Festival, che si svolgerà dal

Cultura

SAN GIORGIO A CREMANO: “DISINFORMAZIA” UN LIBRO SULLA COMUNICAZIONE E SUL SUO SENSO PROFONDO

Giovedì 21 sarà presentato a San Giorgio a Cremano il libro Disinformazia di Francesco Nicodemo, cervello della comunicazione del premier Matteo Renzi e di Paolo Gentiloni ora. Dopo i saluti

Cultura

Laurea in Scienze dell’Educazione: il problema è il mancato riconoscimento della professione

Tre corsi di laurea, uno triennale e due magistrali. L’offerta dell’Università di Salerno dedicata alle Scienze dell’Educazione comprende un corso di studi di primo livello, omonimo, e due di secondo

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi