TOMMASO ROMANO È IL NUOVO PRESIDENTE DEL CONSORZIO DI TUTELA DEL POMODORO SAN MARZANO DOP

Tommaso Romano, consigliere della Fedagri Confcooperative Campania, è stato eletto presidente del Consorzio di Tutela del pomodoro San Marzano Dop. Grande soddisfazione per la Federazione, che rappresenta le cooperative agricole e le organizzazione dei produttori nella rete di Confcooperative.

Sono veramente onorato di poter rappresentare un progetto così importante per la valorizzazione e la tutela del nostro patrimonio agroalimentare. Il pomodoro San Marzano, non è solo un prodotto d’eccellenza, ma una storia. La storia di quanti, come me, sono cresciuti col mito dell’oro rosso e lavorano questa prelibatezza onorando una tradizione che si tramanda di padre in figlio. Inutile dire che la mia è anche una grossa responsabilità. Il Consorzio, difatti, potrà essere l’occasione per rafforzare la sinergia tra le imprese e rassicurare una buona volta l’opinione pubblica, sulla qualità del pomodoro San Marzano, anch’esso vittima dello spauracchio Terra dei fuochi. Insieme agli altri consorziati,  lavoreremo per trasmettere e sostenere un valore, uno dei tanti di questa nostra Campania“.

Così si è espresso Tommaso Romano, all’indomani della nomina come presidente del Consorzio di Tutela del pomodoro San Marzano Dop. Tommaso Romano è anche presidente della cooperativa Pomar, oltre che consigliere della Fedagri Confcooperative Campania.

Soddisfazione per la nomina, è stata espressa anche da Alfonso Di Massa, presidente della Fedagri Confcooperative Campania che ha così commentato.

Per la filiera del pomodoro S.Marzano, la nomina di Tommaso Romano rappresenta un successo, ma anche l’inizio di un percorso che deve vedere protagonisti tutti i suoi attori affinchè possa essere potenziata questa eccellenza campana, e garantire così, al tempo stesso, reddito per aziende di produzione e di trasformazione. È ginutile finalmente il momento di invertire la rotta, di dare alla filiera quel riconoscimento e quella visibilità di respiro nazionale, e di implementare, al contempo, i programmi di squadra per poter vincere così le sfide di un mercato che richiede sempre più strategie integrative, aggregative e innovative. Giocano ormai un ruolo decisivo la qualità e gli aspetti legati alla sostenibità ambientale e sociale. In questo senso, Fedagri Campania, assicura e garantisce tutto il proprio supporto e la propria collaborazione al consorzio, al consiglio e al neo presidente designato”.

Previous BIAGIO MECCARIELLO:"EMOZIONE UNICA TRIONFARE CON LA MAGLIA AZZURRA
Next Napoli, 22mila euro per la proiezione de “La Trattativa”, è polemica

L'autore

Può piacerti anche

Economia e Welfare

Intesa con Federcuochi su “cibo sano”, D’Anna (Ala-Sc) bacchetta Lorenzin: “Accordo improvvido, danneggia biologi e tecnici alimentari”

 Biologi e Tecnologi alimentari sul piede di guerra. Non è piaciuto il protocollo d’intesa per la collaborazione sulle problematiche in tema di “alimentazione sana e sicura” siglato, nei giorni scorsi,

Economia e Welfare

Prosegue la mobilitazione sannita contro l’eolico selvaggio

Grande impegno delle Federazioni Provinciali di Benevento della Coldiretti, della CIA e della Confagricoltura che questa mattina hanno guidato la manifestazione di mezzi agricoli, trattori e mietitrebbia dal Bosco di

Economia e Welfare

Bce: netto ribasso stime Pil, in 2020 atteso calo 8,7%

Nello scenario di base delle proiezioni sul Pil annuo dell’Eurozona ci si attende un calo in termini reali pari all’8,7% nel 2020 e un suo recupero del 5,2% nel 2021

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi