TRAFFICO DEI FARMACI A CASERTA: FALSE RICETTE INTESTATE A PERSONE DECEDUTE O IGNARE E I FARMACI ANDAVANO IN EUROPA DELL’EST

Erano false ricette intestate a persone decedute o assolutamente ignare per farmaci che poi prendevano la strada dell’Europa dell’Est, sviluppando  un traffico illecito internazionale che aveva come propria base una farmacia di Castel Volturno, nel Casertano.
Il business è stato scoperto dai carabinieri del Nas di Caserta, che hanno posto ai domiciliari, su ordine del Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, tre persone, in particolare il titolare della farmacia Cristinziano di Castel Volturno, un suo collaboratore e il medico di base del locale distretto Asl che emetteva false ricette in cambio di una tangente di 300 euro mensili; i militari hanno notificato anche due divieti di dimora, uno ad una donna ucraina che aveva il compito di spedire i farmaci nel suo Paese. Numerosi i reati contestati; si va dall’associazione a delinquere finalizzata alla truffa al Servizio Sanitario con l’aggravante della trans nazionalità alla corruzione, dal falso in atto pubblico alla ricettazione di farmaci.

Previous CHAMPIONS LEAGUE ,OTTAVI DI RITORNO :LA ROMA SFIDA LO SHAKTHAR ! BIG MATCH TRA BARCELLONA E CHELSEA
Next Campania :Detenuto devasta celle e infermeria

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

VALENTE:”L’ALBERO DI NATALE COME SCELTA DI POLITICA CULTURALE DI NAPOLI?”

Si riduce ad un albero di Natale il programma delle iniziative che l’amministrazione sceglie di offrire ai napoletani e ai turisti che arriveranno in città in vista delle festività natalizie?

Qui ed ora

IL GARANTISMO DI FORZA ITALIA?SOLO ANDATA!

Lo stato di diritto , la certezza della pena , l’ obbligatorieta’ dell’ azione penale , l’ indipendenza dei giudici e ancora altri argomenti sparsi come fiorellini sul prato della

Qui ed ora

Valeria Fedeli: “Presto si avrà una soluzione sull’uscita da scuola media’

“Abbiamo spinto noi perché fosse presentato l’emendamento, utilizzando il decreto legge per risolvere la questione velocemente”:  afferma così il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, in merito    alla soluzione per l’uscita dei

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi