“Tranquilli sono un medico”, ma trasportava 50 kg di droga. Arrestato professionista stabiese.

E’ successo a Castellammare. Quando si dice: ” Tranquilli sono un medico!” così non è stato. Un semplice fermo si è trasformato in un qualcosa di irreale. Il medico è stato beccato con la droga in auto, la finanza sequestra 50 chilogrammi di stupefacente tra hashish e marijuana. Le fiamme gialle del comando provinciale di Napoli hanno quindi arrestato un medico stabiese con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ed ora il professionista è stato trasferito in carcere a Poggioreale. L’uomo fermato dai finanzieri ad un posto di controllo stava per farla franca, ma è stato tradito dal forte odore emanato dalla droga. I militari hanno rimvenuto marijuana del tipo amnesia e hashish conservate sotto vuoto in pacchetti di plastica.  Il cofano del medico, da cui proveniva il forte odore, era il nascondiglio dove il professionista aveva nascosto circa 31 kg di marijuana – tipo “amnesia” – ed oltre 20 kg. di hashish, quest’ultimi confezionati all’interno di buste di plastica – tipo “sottovuoto“ – normalmente adoperate per la conservazione di generi alimentari e presumibilmente utilizzate allo scopo di ostacolare il fiuto dei cani anti-droga. Un semplice controllo si è trasformato in un maxi- sequestro.

Previous LE TASSE E L' (IN) GIUSTIZIA SOCIALE
Next NAPOLI , TOUR DE FORCE : GLI AZZURRI SI GIOCANO TUTTO !

L'autore

Può piacerti anche

Qui ed ora

Gennaro Imperatore (De Luca Presidente): “Ho scelto il simbolo meno esposto a ingiurie e condanne”

Riceviamo e pubblichiamo di seguito la lettera-appello agli elettori inviataci dal dott. Gennaro Imperatore, candidato alle prossime Elezioni Regionali di Campania, al Consiglio Regionale, con la lista De Luca Presidente.

Qui ed ora

NOBERT FEHER, OVVERO “IGOR IL RUSSO” NON SI OPPONE AL MANDATO DI ARRESTO EUROPEO

Norbert Feher, noto come ‘Igor il russo’ ha risposto alle domande del giudice spagnolo, Carmen Lamela  e ha accettato, non opponendosi al mandato di arresto europeo, di essere consegnato in

Qui ed ora

E ora abbattiamoli tutti: la proposta WWF dopo Alimuri

Abbattuto l’ecomostro di Alimuri si apre la fase due del piano di ripristino del tratto di litorale del Comune di Vico Equense per 50 anni deturpato dallo scheletro dell’edificio diventato

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi