Trenta: “Mio marito ha presentato rinuncia per l’alloggio, traslocheremo”

“Mio marito, pur essendo tutto regolare, ma sentendosi in imbarazzo, per salvaguardare la famiglia ha presentato istanza di rinuncia per l’alloggio”. Lo ha detto l’ex ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, dopo le polemiche degli ultimi giorni. Lasceremo l’appartamento nel tempo che ci sarà dato per fare un trasloco e mettere a posto la mia vita da un’altra parte. Non sono stata trattata bene ma resto nel M5s”, ha dichiarato. “La vicenda è stata strumentalizzata, io mi sono attenuta alle regole”, ha spiegato l’ex ministro a Radio 24. “La mia faccia è pulita, non smetto di fare politica e di essere del Movimento s Stelle: uno vale uno. Se decido di prendermi una pausa di riflessione, poi capirò cosa fare”, ha sottolineato per cercare di chiarire la vicenda dell’alloggio di servizio che le era stato assegnato quando era al governo e che avrebbe mantenuto dopo la fine del mandato.

I rapporti con Di Maio e il M5s: A proposito di Movimento, l’ex ministro ha voluto chiarire: “Non sono stata trattata bene, ma io nei valori del Movimento ci credo e non ho nessuna intenzione di abbandonarlo”. menzione speciale, inoltre, per il leader Di Maio: “Abbiamo parlato e lui ha capito le mie ragioni”. 

E sulla questione dell’alloggio mantenuto dopo la fine del mandato, la Trenta ha voluto precisare: “Si sta lasciando passare l’idea che l’ex ministro abbia mantenuto la casa di servizio: è falso. Quell’alloggio è stato assegnato temporaneamente a mio marito. Ci dormo perché sono la moglie. E’ stato assegnato a mio marito perché lo prevede un regolamento, ha le caratteristiche per usufruire di quella assegnazione”, ha detto.  “La mia unica colpa è quella di essere una persona perbene. Forse avrò dato fastidio a qualcuno quando ero ministro, sono una donna di Stato e sempre lo sarò”, ha aggiunto la Trenta che ha spiegato anche di non aver gradito certe polemiche. “Mentre c’è Venezia che affoga, e sappiamo il motivo, si parla per giorni sul nulla di un ex ministro. Vorrei che la stampa avesse un ruolo diverso”, ha osservato.

Previous Maltempo, dopo l'ultima mareggiata quintali di plastica sulla spiaggia di Napoli
Next Spacciavano droga tra Napoli e Messina: arrestate 36 persone

L'autore

Può piacerti anche

ultimissime

Migranti: Pittella chiede a Tusk vertice prima di pausa estiva

“Sarebbe un errore vergognoso e un messaggio bruttissimo per i cittadini europei dover aspettare fino al prossimo 18 ottobre per avere la prossima riunione del Consiglio europeo”, si legge ancora

ultimissime

Referendum, istruzioni per l’uso: orario dei seggi, scrutinio, quorum e data

5 domande e 5 risposte utili sul giorno del voto Dopo una lungo percorso parlamentare e una campagna referendaria dai toni aspri e accesi, gli italiani sono chiamati ad esprimersi sul

ultimissime

Il futuro del Teatro tra formazione dei giovani e servizi cittadini da migliorare . Il Sabato delle Idee vara la “Consulta permanente del Teatro napoletano”

“Napoli è la città-teatro per eccellenza, essendo essa stessa uno straordinario palcoscenico di bellezze, e la sua spontanea vocazione alla spettacolarità ha contribuito a farne una sorta di teatro naturale”. Aprendo l’incontro

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Sii il primo a commenta l'articolo!

Rispondi